Primo piano

  • Pronti gli Incoterms 2020

    Pronti gli Incoterms 2020

    L'International Chamber of Commerce (ICC) ha preparato l'aggiornamento delle regole che da novant'anni agevolano gli scambi internazionali delle merci.

Podcast K44

Normativa

I camionisti sono sempre più social

Il fornitore di servizi per il pagamento dell'autotrasporto Dkv Euro Service ha interpellato gli autisti professionali tramite la sua pagina Fecebook per sapere quale è il loro rapporto con il social network. Emerge che i camionisti sono forti utilizzatori di questo strumento, perché il 66% degli interpellati afferma di usarlo da una a due ore al giorno e il 35% lo fa per alleggerire le dure giornate di lavoro. Ovviamente non è un vero e proprio sondaggio sull'intera categoria, perché chi ha aderito alla ricerca è già un utilizzatore attivo del social network, ma aiuta a comprendere come e perché gli autisti trascorrono parte del loro tempo sui social network.
La prima questione riguarda il tempo trascorso ogni giorno sui social network: il 36% degli interpellati ammette di passare circa due ore al giorno, seguito dal 30% che dichiara di non collegarsi per più di un'ora, mentre il 24% dedica a questa attività dalle due alle quattro ore. Ma quando lo fanno? La metà degli intervistati afferma di farlo quando non ha di meglio da fare e il 26% usa i social per trascorrere le pause per il riposo o le attese al carico o scarico. Non ci risulta che qualcuno confessi di farlo mentre guida e speriamo che sia vero.
La ricerca cerca anche di comprendere perché gli autisti scelgono i social per trascorrere il tempo in cabina. Per oltre un terzo (35%) i social sono un mezzo per distrarsi e alleggerire lo stress causato dalla responsabilità, dalla concentrazione, dal rispetto degli orari e dal traffico. Interessante notare che una grande maggioranza degli interpellati (70%) ritiene questi strumenti molto utili, ma raccomanda di farne un "buon uso".
Ma per i camionisti i social non sono solo un passatempo, perché il 34% li considera anche uno strumento d'informazione, sia per il proprio lavoro, sia per le proprie passioni. Il 32% usa i social soprattutto per guardare video, mentre il 25% li usa per interagire con i propri contatti, leggendo e commentando i loro post oppure usando la chat.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

  • Camionisti scioperano in Senegal contro il racket dei controlli

    Camionisti scioperano in Senegal contro il racket dei controlli

    Gasolio troppo caro, mancanza di aree di sosta per riposare e controlli su strada da parte della Polizia che si traducono nel pagamento di tangenti: questi sono i motivi che hanno spinto migliaia di autisti di camion senegalesi a spegnere i motori il 19 febbraio 2020.

Logistica

  • Il coronavirus si avvicina alla logistica italiana

    Il coronavirus si avvicina alla logistica italiana

    Il primo focolaio italiano del virus Covid-19 è stato rilevato nella provincia di Lodi, una delle aree più importanti per la logistica e il trasporto delle merci. Una quarantena in queste piattaforme potrebbe causare gravi disagi alla supply-chain. Serve un piano d’emergenza anche per questo settore, essenziale al rifornimento di …

Mare

  • Cma Cgm cancella alcune partenze verso l’Italia

    Cma Cgm cancella alcune partenze verso l’Italia

    La compagnia marittima francese Cma Cgm ha ridotto le partenze di portacontainer dalla Cina a causa del coronavirus e alcune di queste coinvolgono anche i porti italiani. La compagnia francese mette in guardia anche sulle criticità legate ai container refeer nel Paese asiatico.