Array ( [0] => 14 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

L’arrivo del treno al terminal anticipato sul web


È entrata nel vivo la sperimentazione del progetto pilota Train Monitor avviata a luglio 2019 dalla società intermodale tedesca Kombiverkehr. La soluzione messa a punto dal gruppo che ha sede a Francoforte permette di monitorare in tempo reale i treni del trasporto combinato. All'apparenza non si tratta di una novità in assoluto perché la localizzazione dei carichi è ormai una realtà avviata da tempo. La peculiarità di questa applicazione basata sul web è la possibilità di conoscere il "tempo stimato di ritiro" (ETP). Si tratta di un'informazione utile per i clienti i quali possono conoscere quando le loro unità di trasporto dovrebbero essere disponibili per il ritiro nel terminal prestabilito e quindi predisporre il trasporto senza perdite di tempo con evidenti vantaggi di riduzione dei costi. Train Monitor può tenere sotto controllo tutti i treni gestiti da Kombiverkehr, visualizzare la posizione geografica, eventuali deviazioni di percorso o variazioni degli orari di transito.
Il progetto pilota coinvolge sette terminal di cui cinque in Germania e precisamente Colonia, Monaco, Amburgo, Duisburg e Ludwigshafen e gli altri in Italia, entrambi a Verona (Quadrante Europa e Interterminal). I rapporti sul movimento dei treni, compresi gli scostamenti degli orari e soprattutto il tempo stimato di ritiro sono visualizzati nel sito di Kombiverkehr per ciascun terminal intermodale su schermate informative simili a quelle degli annunci in aeroporti e stazioni ferroviarie principali. Alla base di questo progetto ovviamente c'è una stretta collaborazione con i diversi gestori dell'infrastruttura ferroviaria che si allarga a buona parte dell'Europa continentale in quanto comprende oltre alla Germania anche Svezia, Danimarca, Paesi Bassi, Belgio, Francia, Spagna, Svizzera, Italia, Austria, Slovenia, Repubblica Ceca e Polonia. Il progetto pilota prevede una fase di sviluppo successiva, in quanto l'applicazione Train Monitor sarà inserita e sincronizzata con CAT, il sistema di elaborazione dati sui trasporti sviluppato da Kombiverkehr in modo che le informazioni siano personalizzate e visualizzino in dettaglio tutti i treni di interesse per il cliente.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Secondo indiscrezioni provenienti dalla Francia, sei Paesi comunitari stanno presentando ricorso alla Corte di Giustizia Europea contro alcuni provvedimenti del Primo Pacchetto Mobilità, che riforma l’autotrasporto internazionale.

Logistica

  • Arcese potenzia la logistica in Romania

    Arcese potenzia la logistica in Romania

    La filiale rumena di Arcese Trasporti ha affittato una piattaforma logistica di 6500 metri quadrati nel parco logistico WDP di Dragomirești, dove è già presente con un impianto di 4500 metri quadrati.

Mare

  • Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Il Gruppo Grendi aumenta la frequenza della rotta per rotabili tra Marina di Carrara e Cagliari e conferma l'investimento sulla piattaforma logistica di Olbia, che si affianca a quelle di Cagliari e Sassari.