Array ( [0] => 30 )

Primo piano

  • Come prendono fuoco i veicoli industriali

    Come prendono fuoco i veicoli industriali

    Una ricerca del TT Club analizza le cause degli incendi sui veicoli industriali. La maggior parte nasce nelle ruote e nei freni. Consigli per prevenire questi incidenti.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Rivoluzione della guida autonoma secondo Nissan


    Secondo le stime del costruttore giapponese, entro il 2050, i veicoli a guida autonoma forniranno un contributo di 17.000 miliardi di euro all'economia europea. Questo dato emerge dal rapporto intitolato "Liberare le strade: definire il futuro delle auto a guida autonoma", una delle più complete analisi mai condotte in Europa inerente all'atteggiamento dei consumatori e alle politiche dei governi nei confronti della tecnologia che trasformerà il concetto di mobilità.
    Lo studio realizzato dall'istituto di ricerca internazionale indipendente Policy Network, su commissione di Nissan Europa, ha preso in considerazione sei Paesi europei (Italia, Germania, Spagna, Regno Unito, Francia, Norvegia) evidenziando sia le opportunità sociali ed economiche offerte dalla guida senza conducente, che le azioni indispensabili da intraprendere – da parte dei governi – per affrontare questa sfida scientifica.
    I veicoli a guida autonoma incrementeranno dello 0,15 percento il tasso di crescita annuo europeo nei prossimi dieci anni, con conseguente aumento del PIL europeo del 5,3 percento (rispetto ai valori attuali) nel 2050, grazie a un apporto totale di 17mila miliardi di euro. "È in corso una rivoluzione economica e sociale. La guida autonoma sarà determinante non solo per l'industria automobilistica, ma per tutte le economie e le società europee", ha dichiarato Paul Willcox, presidente di Nissan Europa, commentando i risultati del rapporto.
    Le conclusioni di Policy Network hanno ricevuto il supporto di un altro studio internazionale dal titolo "Indice sociale Nissan: gli atteggiamenti dei consumatori verso la guida autonoma", un sondaggio della Casa giapponese che ha approfondito l'attitudine dei cittadini europei rispetto alle future evoluzioni in tema di veicoli intelligenti. Dalle interviste effettuate a circa seimila persone in diversi Paesi europei, l'approccio nei confronti della guida autonoma è positivo, perché i vantaggi saranno riscontrabili sotto diversi aspetti: più libertà di movimento, maggiore salute e benessere e aumento della sicurezza stradale.
    Gli intervistati hanno evidenziato che le persone più vulnerabili della società (disabili, anziani, non vedenti) potranno maggiormente beneficiare di questa rivoluzione tecnologica, perché i veicoli del futuro restituiranno alle persone la libertà di muoversi in modo indipendente. Inoltre, un'auto completamente autonoma riduce l'ansia e i disturbi da stress correlati alla guida in strade trafficate, lasciando chi guida libero di svolgere altre attività in totale sicurezza, attività che l'81 percento dei conducenti dichiara di svolgere mentre è in macchina (cambiare stazione radio, mangiare, guardare il telefono) e che spesso sono la causa di incidenti, anche a basse velocità.
    Accanto a una visione ottimistica e positiva all'introduzione di questa tecnologia nella vita quotidiana, dal sondaggio emergono però preoccupazioni e timori, legati alla paura di un malfunzionamento dei sistemi (mancato arresto a semaforo rosso) e della perdita del controllo del veicolo.

    Davide Debernardi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Cambianica ha ampliato e rinnovato la sede
    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Stretta di Londra sui clandestini in camion

    Stretta di Londra sui clandestini in camion

    Con la Brexit, la Gran Bretagna ha adottato nuove misure contro l’immigrazione clandestina, che interessano anche le imprese di autotrasporto internazionale che svolgono viaggi da e per l’isola. Previste sanzioni fino a 4000 sterline per ogni immigrato trovato a bordo.

Mare

TECNICA

Nasce il gemello digitale del container aereo

TECNICA

Iveco rinnova i camion per l’edilizia

TECNICA

K44 videocast: La nuova generazione di Volvo FH e FH16

TECNICA

Renault presenta la nuova generazione dell’Express Van

TECNICA

Alleanza per sviluppare celle a combustibile per camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Dsv Panalpina espande l’attività in Sud Africa

LOGISTICA

Centrali elettriche dismesse diventeranno depositi doganali

LOGISTICA

Due coop di trasporto alimentare si fondono in Good Truck

LOGISTICA

DB Schenker noleggia container SkyCell per i vaccini

LOGISTICA

Ministro Orlando riceve il SiCobas per vertenza FedEx
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Stretta di Londra sui clandestini in camion

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

K44 podcast: l’autotrasporto conta sul camion usato

CAMIONSFERA

Nuova proroga per l’Autobrennero, ma è stallo sulla concessione

CAMIONSFERA

La Camera acquisisce un esposto sulle autostrade liguri

CAMIONSFERA

Infrastrutture stradali, dati carenti e sicurezza aleatoria

CAMIONSFERA

Rinvio del rendiconto per contributi all’acquisto di camion

CAMIONSFERA

Indagini sulla morte di un camionista a Ravenna

CAMIONSFERA

Salari degli autisti italiani sono calati del 10% dal 2010

CAMIONSFERA

Nasce un portale per l’assunzione di camionisti

CAMIONSFERA

Le nuove scadenze di patente e Cqc

CAMIONSFERA

Due progetti per la ferrovia Salerno-Reggio Calabria

CAMIONSFERA

Francia e Spagna vogliono riaprire il tunnel ferroviario dei Pirenei

CAMIONSFERA

I corridoi ferroviari internazionali restano senza commissari

CAMIONSFERA

Bozza Pnrr prevede 25 miliardi per le infrastrutture e i trasporti

CAMIONSFERA

Un tavolo sull’Iveco al ministero Sviluppo Economico

CAMIONSFERA

Settantuno indagati per il crollo del ponte Morandi
previous arrow
next arrow
Slider