Array ( [0] => 30 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Nikola svela il camion a idrogeno


Per ora, il trattore stradale Classe 8, ossia quella più pesante, con trazione elettrica alimentata a idrogeno è solo un prototipo, ma Nikola Motor Company dichiara che sarà prodotto in serie entro il 2020. Una data molto vicina, che può lasciare dubbiosi non tanto per la tecnologia, quanto per la mancanza di una rete che distribuisce l'idrogeno. Durante la presentazione, avvenuta davanti a 600 persone nel quartier generale di Salt Lake City, la società ha risposto a tale obiezione affermando che ha un programma di sviluppo di una rete di distribuzione d'idrogeno, che sarà attuato prima della produzione in serie del camion.
Nikola non innova solamente il prodotto, ma anche il modo per commercializzarlo. Tenendo conto che il prezzo d'acquisto sarebbe molto elevato, a causa delle batterie al litio, l'azienda propone un noleggio di 72 mesi a 5000 dollari al mese, prezzo che comprende l'uso del veicolo, il rifornimento d'idrogeno nelle sue stazioni e la manutenzione programmata. Per prenotare un ordine, bisogna versare 1500 dollari (che sarebbero rimborsati in caso di mancata fornitura) e la società afferma di avere ricevuto prenotazioni per un valore di vendita di quasi tre miliardi di dollari.
Il Nikola One monta motori elettrici su quattro delle sei ruote che sono alimentati da un pacco di batterie da 320 kWh caricate da celle a idrogeno. Nikola sostiene che con un pieno d'idrogeno (che avviene in 15 minuti) l'autoarticolato può avere un'autonomia variabile da 800 a 1200 miglia, ossia da 1287 a 1931 chilometri. Inoltre, i motori elettrici forniscono prestazioni migliori del diesel, erogando una potenza di 1000 CV e una coppia di 2700 Nm. Il tutto, prosegue Nikola, con costi d'esercizio dimezzati.
Durante la presentazione del Nikola One, la società ha annunciato le prossime tappe, prima della commercializzazione del camion. Nella prima metà del 2017 stabilirà il luogo dove costruire la fabbrica e presenterà il programma per la realizzazione di una rete d'erogazione dell'idrogeno negli Stai Uniti e in Canada. A gennaio 2018 sarà realizzato il primo distributore. Invece, esiste già la rete di vendita e assistenza del veicolo, che sarà affidata a Ryder System, che conta 800 punti nel Nord America. Nel Tennessee e nel Mississippi queste attività saranno demandate a Thompson Machinery.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    Cinque sigle dell’autotrasporto chiedono un incontro al Governo per affrontare i problemi degli autotrasportatori dell’acciaio che lavorano con l’ArcelorMittal, soprattutto il ritardo dei pagamenti e la revisione delle condizioni contrattuali.

Logistica

  • Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Dopo i 107 casi di positività al coronavirus, i controlli dell’Ausl di Bologna hanno rivelato almeno diciotto persone positive che operano nella vicina piattaforma Tnt. I sindacati chiedono provvedimenti per fermare il contagio.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.