Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Confetra non parteciperà a presentazione Autorità Trasporti


La vertenza tra l'Autorità di Regolazione dei Trasporti e i trasportatori delle merci è iniziata con la richiesta della prima del contributo annuale anche alle imprese di logistica e di autotrasporto, basandosi su alcune disposizioni del Decreto Legge Emergenza Genova. Una richiesta nettamente respinta dalle associazioni del trasporto, perché queste imprese non sono soggette alle attività di controllo dell'Autorità, quindi non devono pagare alcun contributo. "Non parteciperemo a questo rito che giunge a valle di un anno davvero negativo nelle relazioni tra l'Autorità e il sistema delle imprese che noi rappresentiamo", spiega Nereo Marcucci, presidente di Confetra. "Sono anni che Art tenta, invano, di estendere i propri poteri regolatori su settori e categorie del tutto esclusi dalle funzioni a essa affidate dalla sua stessa Legge istitutiva. Abbiamo vinto ricorsi in tutte le sedi amministrative, addirittura fino a un pronunciamento della Corte Costituzionale a noi favorevole". Sulla mancata partecipazione all'incontro di domani, Marcucci aggiunge che "il nostro stile istituzionale è noto a tutti i decisori pubblici e mai avremmo pensato di giungere a questo punto, ma la situazione non è davvero più sostenibile".
Oltre alla questione specifica dei soggetti interessati al pagamento, secondo Confetra questa Agenzia dovrebbe essere finanziata dalla fiscalità generale e non dai contributi delle imprese che deve regolare. "Se Art pensa di poter assoggettare a gabella ogni beneficiario anche indiretto della sua già discutibile regolazione infrastrutturale, parliamo di ulteriori venti milioni di euro tolti alle imprese e ai lavoratori e trasferiti a un'Autorità che ha ormai quasi assunto le dimensioni di un secondo ministero dei Trasporti. Nell'ultimo biennio, il solo personale in organico, è passato da 85 a 180 unità" ha concluso Nereo Marcucci.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare