Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

    Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

    Il 25 maggio entrerà in vigore il nuovo quadro giuridico per la completa digitalizzazione della procedura Tir a livello globale. Può servire anche per i trasporti da e per la Gran Bretagna.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Battistello, ecco come rilanciare la logistica italiana


    All'inaugurazione dell'ampliamento del terminal intermodale di Sogemar a Melzo, non poteva mancare Cecilia Eckelmann Battistello, presidente di Contship Italia, e il marito Thomas Eckelmann, numero una della controllante tedesca Eurokai. La "regina dei container" in questa intervista ha indicato quella che secondo lei è la rotta da seguire per migliorare l'industria della logistica e della portualità in Italia.
    Signora Battistello, investimenti come quello che Contship ha appena portato a termine a Melzo sono ciò che serve al sistema logistico italiano per servire il Centro Europa?
    Io credo di sì, gli spazi sono indispensabili se si vuole crescere. È da anni che noi sosteniamo che il gateway per il Centro Europa, e forse anche per il Nord, è il Mediterraneo. Senza questa infrastruttura è impensabile cercare di conquistare quei volumi che sono destinati all'Italia o al Centro Europa e passano tuttora attraverso gli scali marittimi del Nord. Questo sarà possibile grazie non solo a questa nuova infrastruttura, ma grazie alla collaborazione di tutti gli attori, anche pubblici, in primis le Dogane. La parte pubblica deve, insieme a noi, fare l'impossibile per velocizzare i traffici e facilitare le operazioni di sdoganamento delle merci.
    Per Contship quali sono le priorità d'investimento nei porti e nella logistica in Italia?
    Le navi stanno crescendo sempre di più dal punto di vista dimensionale e questo significa nuove gru più grandi e sistemi di gestione dei porti diversi. Investire nei porti è diventata una sfida estremamente importante. Ma non ci sono solo le gru: abbiamo bisogno di spazi per i terminal e per i piazzali, dobbiamo avere fondali profondi e banchine adatte ad accogliere le grandi navi. Io spero tanto che la parte pubblica riconosca il potenziale che abbiamo in Italia, un Paese che si trova appena fuori dal canale di Suez, nel mezzo del Mediterraneo. Se riuscissimo a sfruttare maggiormente la ferrovia, utilizzando al contempo i camion per le tratte brevi, avremmo un potenziale veramente enorme. Al momento, però, vedo che in Italia si preferisce continuare a dare sussidi all'autotrasporto.
    Si aspetta qualcosa di più e di diverso, quindi, dal ministero dei Trasporti e dalla politica in generale?
    Io credo che in Italia sarebbe indispensabile avere un responsabile per i trasporti e le infrastrutture che abbia l'opportunità di lavorare a lungo termine. I cambiamenti sono troppo rapidi e se gli incarichi durano troppo poco è difficile ottenere buone prestazioni.
    Quindi, vorrebbe una figura centrale per la logistica e per la portualità?
    Esattamente. Poi bisogna scegliere pochi porti chiave per attirare grandi volumi. Io non dico di chiudere i piccoli porti, perché comunque quelli sono satelliti che girano attorno agli scali principali e quindi devono rimanere anche se hanno però un ruolo locale. Il porto non è più solo un terminal, ma bensì un anello di una catena più ampia. Se l'obiettivo è velocizzare il trasporto delle merci bisogna vedere dove ci sono le strade, le ferrovie da utilizzare, le Dogane, gli agenti marittimi. Per fare una selezione dei porti principali bisogna guardare tutto l'insieme, non solo il porto.
    Contship è interessata da tempo a un nuovo presidio portuale in Alto Adriatico (in particolare Trieste), dovremo aspettarci un vostro ingresso in altri porti italiani?
    Non nel breve termine. Detto questo Contship Italia, che fa parte dei Gruppi Eurokai ed Eurogate, valuta continuamente progetti nuovi. Non solo in Adriatico e in Mediterraneo ma in tutto il mondo. Abbiamo già guardato un ampio numero di porti, ma bisogna che anche la parte pubblica faccia il suo ruolo. Molti scali hanno un futuro importante, soprattutto verso l'Europa dell'est dove le infrastrutture sono abbastanza povere per quello che sarà o che si intravvede sarà il potenziale.

    Nicola Capuzzo

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Operazione antimafia nei trasporti e nel commercio di carburanti

LOGISTICA

Strage in magazzino FedEx d’Indianapolis

LOGISTICA

K44 podcast: come cambia l’offerta di lavoro nella logistica

LOGISTICA

Venezia vuole produrre idrogeno verde per il trasporto

LOGISTICA

Alibaba.com con Nola Business Park nel commercio elettronico
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Abbattuto il diaframma della galleria Serravalle del Terzo Valico

CAMIONSFERA

Accordo tra Austria e Germania sulla ferrovia del Brennero

CAMIONSFERA

Dkv avvia il pagamento telematico in Italia

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione
previous arrow
next arrow
Slider