Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Una ricerca mostra che la pandemia di Covid-19 ha accentuato i fenomeni di sfruttamento nell’Unione Europea di camionisti immigrati dai Paesi extra-comunitari da parte di catene di sub-appalto nell’autotrasporto, sorte soprattutto nell’Est. Ecco come funziona il sistema.

Podcast K44

Normativa

Amazon apre logistica a Catania e Parma

Amazon amplia la rete di depositi di smistamento in Italia, annunciando l’apertura di due impianti, uno in Emilia e l’altro in Sicilia e annunciando la prossima apertura di una piattaforma in Friuli. Il sito emiliano sorge a Parma e serve un'ampia fascia della Regione, ossia le province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Modena. L’impianto ha una superficie di 11mila metri quadrati e a regime occuperà trenta persone nel magazzino e settanta autisti di autotrasportatori terzi per le consegne nell’ultimo miglio. L’edifico ha anche trenta colonnine per la ricarica di veicoli elettrici. In Emilia Romagna, Amazon opera con il centro di smistamento di Castel San Giovanni (Piacenza) e due depositi di smistamento di Crespellano (Bologna) e Santarcangelo di Romagna (Rimini).

In Sicilia Amazon ha aperto il deposito di Catania nella zona di Pantano d’Acri, su una superficie di 10mila metri quadrati per servire la parte orientale dell’isola, ossia le provincie di Catania, Siracusa e Messina. Come la maggior parte dei depositi di smistamento della multinazionale di e-commerce, anche questo a regime impiegherà cento persone: trenta nel magazzino e settanta autisti, impiegati da vettori esterni. Questi ultimi usano furgoni con livrea Amazon e devono impiegare conducenti dipendenti a tempo indeterminato. La piattaforma è già predisposta per l’uso di veicoli elettrici, che potranno ricaricare le batterie in apposite colonnine all’interno del sito. L'impianto è stato costruito dal Gruppo Di Martino.

“Il nuovo deposito di Catania rappresenta la nostra prima apertura in Sicilia e ci consentirà di potenziare la nostra rete logistica nella regione, permettendoci di rispettare le promesse di consegna ai clienti e supportare tutte le aziende che vendono i loro prodotti su Amazon”, ha dichiarato Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia. “Inoltre, siamo particolarmente orgogliosi di questo magazzino dal punto di vista della sostenibilità: questo centro, realizzato con particolare attenzione al rispetto dell’ambiente, rappresenta una dimostrazione ulteriore dell’impegno di Amazon che tutti i giorni lavora per soddisfare le richieste dei clienti costruendo una rete logistica sempre più innovativa e sostenibile”.

Annunciando l’avvio dei depositi di Parma e Catania, Amazon ha anche annunciato la prossima apertura di di quello di Udine. Sorgerà a Colugna, frazione di Tavagnacco per servire l’intera provincia di Udine impiegando, a regime, sessanta persone, venti personale diretto in magazzino e quaranta autisti di fornitori terzi di autotrasporto. Sarà operativo entro la fine del 2020. La società ha aperto le assunzioni per le posizioni manageriali, tecniche e per le funzioni di supporto. Gli operatori di magazzino saranno assunti tramite il sito web di Adecco.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Secondo indiscrezioni provenienti dalla Francia, sei Paesi comunitari stanno presentando ricorso alla Corte di Giustizia Europea contro alcuni provvedimenti del Primo Pacchetto Mobilità, che riforma l’autotrasporto internazionale.

Logistica

  • Arcese potenzia la logistica in Romania

    Arcese potenzia la logistica in Romania

    La filiale rumena di Arcese Trasporti ha affittato una piattaforma logistica di 6500 metri quadrati nel parco logistico WDP di Dragomirești, dove è già presente con un impianto di 4500 metri quadrati.

Mare

  • Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Il Gruppo Grendi aumenta la frequenza della rotta per rotabili tra Marina di Carrara e Cagliari e conferma l'investimento sulla piattaforma logistica di Olbia, che si affianca a quelle di Cagliari e Sassari.