Array ( [0] => 12 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Corridoio merci tra Portogallo e Spagna

    È un passo avanti nei collegamenti ferroviari tra Portogallo e Spagna con un occhio attento alle merci in un orizzonte europeo. Si tratta del “Corredor internacional sul”, il corridoio portoghese meridionale che in parte si sovrappone al corridoio europeo merci RFC4, conosciuto come Atlantico, che dal Portogallo attraverso Spagna e Francia raggiunge il cuore della Germania. A fine gennaio 2020 è stata riaperta la breve tratta di collegamento che interessa i due Paesi della penisola iberica, tra la portoghese Elvas e Caia, al confine con la Spagna. Era stata chiusa per consentire i lavori di ristrutturazione e adeguamento al transito dei treni merci pesanti con la possibilità di favorire l’incrocio di due convogli a standard europeo lunghi 750 metri. La linea è stata ora predisposta per l’elettrificazione e l’installazione del sistema di segnalamento europeo Etcs con Gsm-R. Investiti in tutto venti milioni di euro.

    Questo tassello va a inserirsi in una serie di progetti già portati a termine o pianificati per potenziare i collegamenti all’interno del Portogallo e verso la Spagna. A fine lavori si avrà un itinerario ferroviario ad alta capacità che dal porto di Lisbona e soprattutto da quello di Sines, principale città logistica, portuale e industriale del Portogallo, arriverà nel cuore della Castiglia spagnola. L’obiettivo è ridurre il tempo di percorrenza dei treni merci tra Sines e il confine spagnolo di Elvas/Caia di circa un’ora e mezza, ma soprattutto rendere possibile la trazione elettrica lungo tutto il percorso. L’intervento oltre a costituire un nuovo corridoio con sbocchi europei, porterà un aumento della capacità giornaliera del nodo ferroviario e portuale di Sines, dagli attuali 36 treni lunghi 400 metri a oltre 50 convogli merci da 750 metri, quindi con un aumento della capacità di due volte e mezza rispetto a quella attuale.

    La riapertura del collegamento al confine tra i due Paesi è dunque solo un tassello che si inserisce in un contesto ben più ambizioso. Sul fronte portoghese l’opera di maggior impegno da realizzare è la nuova linea lunga 100 km, di cui 80 in variante, tra Évora, capoluogo della regione meridionale dell’Alentejo, ed Elvas. La linea sarà elettrificata allo standard di 25 kV, ma soprattutto sarà predisposta per adottare il doppio scartamento ferroviario, quello iberico e quello europeo. Questo investimento del valore di 315 milioni di euro (con finanziamenti comunitari per 128 milioni) consentirà di ridurre il percorso di 140 km con minori costi di trasporto stimati nel 30%. Sul fronte spagnolo c’è da registrare l’elettrificazione della linea lunga circa 250 km tra Mérida, capoluogo dell’Estremadura, e Puertollano in Castiglia.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Unatras vuole incontrare il ministro dei Trasporti

    Unatras vuole incontrare il ministro dei Trasporti

    L’unione dell’autotrasporto Unatras chiede al ministro dei Trasporti, Enrico Giovannini, di aprire un Tavolo di confronto per individuare le questioni più urgenti su cui intervenire, tra cui i recenti ostacoli apparsi in Germania e Austria.

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia

LOGISTICA

Sindacati interrompono negoziato su Ccnl Logistica e Trasporto
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider