Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Il porto di Livorno aumenta la quota nell’Interporto Vespucci

L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale diventerà un socio di riferimento dell’Interporto Amerigo Vespucci di Livorno, partecipando all’aumento di capitale di 6,65 milioni di euro. Grazie a questa operazione, l’Autorità portuale livornese aumenterà la sua partecipazione nella società interportuale dall’attuale 9,59% al 30%. L’aumento di capitale ha lo scopo di ampliare l’infrastruttura logistica e intermodale. Aumentando la sua quota nell’interporto, l’Autorità portuale ha l’intenzione di potenziarlo per renderlo un retroporto e una base di rilancio delle merci. L’aumento di capitale, precisa l’Autorità, subordinato ad alcune condizioni, tra cui spiccano il perfezionamento dell'intervento della Regione Toscana e la firma della convenzione di ristrutturazione da parte degli istituti di credito.

L’interporto Vespucci ha anche annunciato la realizzazione di un’area di sosta sicura dedicata ai veicoli industriali, che servirà anche quelli in transito lungo la vicina superstrada Fi-Pi-Li, grazie al supporto finanziario dell’Unione Europea che arriva dal finanziamento al progetto “Parking Areas implementing Safety and Security FOR (4) CORE network corridors in ITALY (PASS4CORE)”.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

  • Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Dopo l’annuncio di un nuovo piano mirato a riconvertire aree portuali e retroportuali a depositi doganali per container e merci, il Gruppo Enel ha rivelato alcuni dettagli su quali saranno in concreto le idee e le ambizioni di Enel Logistics in questa nuova area di business.

Mare