Array ( [0] => 12 )

Primo piano

  • Come chiedere gli incentivi per acquisto camion nel 2020 e 2021

    Come chiedere gli incentivi per acquisto camion nel 2020 e 2021

    La Gazzetta Ufficiale numero 206 del 19 agosto 2020 ha pubblicato il Decreto del ministero dei Trasporti del 7 agosto 2020 che stabilisce tempi e modi per ottenere i contributi per l’acquisito di veicoli industriali a basso impatto ambientale e gli equipaggiamenti per il trasporto intermodale nel biennio 2020-2021.

Podcast K44

Normativa

Cento candidati per cantieri della Torino Lione


Sono quasi un centinaio le imprese che hanno mostrato interesse ai prossimi appalti previsti per avviare i cantieri della Torino-Lione. Sono quelle che hanno partecipato a tre incontri promossi da Telt, il promotore della realizzazione e della gestione della tratta transfrontaliera del nuovo corridoio ferroviario europeo sotto il Moncenisio. Gli incontri si sono tenuti a Roma ospiti dell'Ance, l'associazione dei costruttori edili, a Parigi a casa dell'omologa Fntp, la federazione dei lavori pubblici e a Napoli in occasione del Wtc, il congresso mondiale del tunnelling.
In queste occasioni i dirigenti di Telt hanno fornito tutti i dettagli dei lavori, dopo che nel marzo 2019 sono formalmente partiti gli "avis de marchés" che precedono gli appalti dei cantieri in territorio francese. Si tratta di tre lotti per un valore di 2,3 miliardi di euro. C'è tempo fino al 28 maggio 2019 per formalizzare le candidature. Dopo questa scadenza si avvia la fase di valutazione per selezionare i candidati ammessi a presentare un'offerta e successivamente Telt invierà i dossier di consultazione alle imprese individuate, dopo l'assenso (politico, ricordiamolo) delle istituzioni italiane e francesi. Il target cui si rivolgono gli "avis" è ampio perché non tocca solo in giganti delle costruzioni, ma anche le medie imprese, impegnate in raggruppamenti o come subappaltatori.
Tre i cantieri che partiranno da Saint-Jean-de-Maurienne verso il confine italiano, una tappa fondamentale per la realizzazione del tunnel di base. Previsti nove anni di lavori. Attualmente la fresa sta scavando sotto la montagna a Saint-Martin-la-Porte i primi nove chilometri di quella che diventerà una tratta della canna sud e vedrà passare i treni tra l'Italia e la Francia. A dispetto del fatto che sia formalmente considerato un tunnel di "esplorazione", la sezione dello scavo e la direzione è quella definitiva del tunnel di base.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    Questo episodio del podcast K44 La Voce del trasporto parla di come sta cambiando la formazione erogata agli autisti per la guida economica durante l’emergenza della Covid-19. Anche in questo campo avanza la digitalizzazione.

Logistica

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …

Mare

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …