Array ( [0] => 26 )

Primo piano

  • Francia investirà tre miliardi nelle idrovie

    Francia investirà tre miliardi nelle idrovie

    Voies Navigables de France ha stabilito il piano d’investimenti fino al 2030, che prevede uno stanziamento fino a tre miliardi di euro per potenziare il trasporto fluviale delle merci. Trecento milioni saranno spesi quest’anno.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Tracce orario garantite per i treni merci in Svizzera

    I treni merci non sono un servizio aggiuntivo, da far circolare quando c’è spazio sulla rete, senza garanzie sui tempi di percorrenza e “mandandoli in buca”, come dicono i ferrovieri, vale a dire obbligandoli a sostare su un binario di stazione per dare precedenza, ovviamente, a un treno passeggeri. Al contrario, devono avere pari dignità. Una lezione in questo senso viene dalla Svizzera, Paese che tradizionalmente ha una spiccata cultura per il trasporto ferroviario. L’obiettivo delle Autorità elvetiche e del gestore della rete è quello di assicurare al traffico merci le necessarie quantità e qualità di tracce in modo da sfruttare al meglio le caratteristiche delle linee e i potenziamenti infrastrutturali in corso o già realizzati, non ultimo il corridoio Alptransit.

    La pianificazione delle capacità infrastrutturali non è nuova in Svizzera in quanto le caratteristiche generali sono state delineate nel 2012 e il primo programma di utilizzazione della rete (Prur) è stato adottato nell’agosto 2017. Ora nel febbraio 2021 è arrivato l’ultimo aggiornamento del Prur in quanto, nel frattempo, il Parlamento svizzero ha adottato il nuovo grande piano poliennale di investimenti sulla rete, conosciuto come Fase di ampliamento 2035 (che aggiorna la precedente FA 2025).

    Non può sfuggire, visto l’orizzonte temporale, una certa lungimiranza di vedute nella pianificazione svizzera. La cosa non deve stupire perché i piani di utilizzazione della rete (Pur) vanno allestiti e se necessario aggiornati sei anni prima del rispettivo anno d’orario: per questo motivo a gennaio 2021 era già disponibile il Pur 2027, rispettando la proverbiale precisione svizzera. Il piano punta a garantire pari diritti di circolazione (tracce orarie) per il traffico merci e passeggeri, in modo da creare le premesse per un'offerta competitiva in entrambi i settori.

    Alla base c’è una pianificazione vincolante delle tracce a lungo termine in quanto il traffico merci deve disporre di un numero sufficiente di itinerari di qualità senza rischiare di essere penalizzato qualora il servizio passeggeri accresca le sue esigenze. I Pur sono vincolanti, sia per le autorità (quindi l’Ufficio Federale dei Trasporti), sia per il gestore della rete. Secondo il nuovo piano, su tutta la rete svizzera il traffico merci deve contare su almeno una traccia l’ora per direzione (questa è la previsione minima inderogabile).

    Sui corridoi transalpini di transito il servizio minimo garantito è ancora maggiore, con quattro tracce l’ora sulla Chiasso-San Gottardo-Basilea, due sulla Luino-San Gottardo-Basilea e tre e mezza sulla Domodossola-Lötschberg-Basilea. Garantire le tracce, significa anche garantire l’orario, messo a dura prova dai lavori lungo l’infrastruttura.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Il gruppo armatoriale napoletano Grimaldi potenzia la sua presenza in Spagna tramite l’acquisto dalla Naviera Armas Trasmediterránea di cinque traghetti e due terminal portuali a Barcellona e Valencia.

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Alibaba.com con Nola Business Park nel commercio elettronico

LOGISTICA

Allarme anche per la carenza di materie plastiche

LOGISTICA

Amazon aprirà tre logistiche in Veneto

LOGISTICA

Prefetto di Piacenza chiede Tavolo governativo su FedEx

LOGISTICA

Deutsche Post stanzia sette miliardi nella logistica sostenibile
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile
previous arrow
next arrow
Slider