Array ( [0] => 26 )

Primo piano

  • Fedespedi contro l’oligopolio delle compagnie marittime

    Fedespedi contro l’oligopolio delle compagnie marittime

    La presidente di Fedespedi denuncia che la tempesta perfetta che si è abbattuta sul trasporto marittimo è nata prima della pandemia e deriva dall’esenzione della normativa antitrust per le alleanze tra compagnie marittime del container.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Tracce orario garantite per i treni merci in Svizzera

    I treni merci non sono un servizio aggiuntivo, da far circolare quando c’è spazio sulla rete, senza garanzie sui tempi di percorrenza e “mandandoli in buca”, come dicono i ferrovieri, vale a dire obbligandoli a sostare su un binario di stazione per dare precedenza, ovviamente, a un treno passeggeri. Al contrario, devono avere pari dignità. Una lezione in questo senso viene dalla Svizzera, Paese che tradizionalmente ha una spiccata cultura per il trasporto ferroviario. L’obiettivo delle Autorità elvetiche e del gestore della rete è quello di assicurare al traffico merci le necessarie quantità e qualità di tracce in modo da sfruttare al meglio le caratteristiche delle linee e i potenziamenti infrastrutturali in corso o già realizzati, non ultimo il corridoio Alptransit.

    La pianificazione delle capacità infrastrutturali non è nuova in Svizzera in quanto le caratteristiche generali sono state delineate nel 2012 e il primo programma di utilizzazione della rete (Prur) è stato adottato nell’agosto 2017. Ora nel febbraio 2021 è arrivato l’ultimo aggiornamento del Prur in quanto, nel frattempo, il Parlamento svizzero ha adottato il nuovo grande piano poliennale di investimenti sulla rete, conosciuto come Fase di ampliamento 2035 (che aggiorna la precedente FA 2025).

    Non può sfuggire, visto l’orizzonte temporale, una certa lungimiranza di vedute nella pianificazione svizzera. La cosa non deve stupire perché i piani di utilizzazione della rete (Pur) vanno allestiti e se necessario aggiornati sei anni prima del rispettivo anno d’orario: per questo motivo a gennaio 2021 era già disponibile il Pur 2027, rispettando la proverbiale precisione svizzera. Il piano punta a garantire pari diritti di circolazione (tracce orarie) per il traffico merci e passeggeri, in modo da creare le premesse per un'offerta competitiva in entrambi i settori.

    Alla base c’è una pianificazione vincolante delle tracce a lungo termine in quanto il traffico merci deve disporre di un numero sufficiente di itinerari di qualità senza rischiare di essere penalizzato qualora il servizio passeggeri accresca le sue esigenze. I Pur sono vincolanti, sia per le autorità (quindi l’Ufficio Federale dei Trasporti), sia per il gestore della rete. Secondo il nuovo piano, su tutta la rete svizzera il traffico merci deve contare su almeno una traccia l’ora per direzione (questa è la previsione minima inderogabile).

    Sui corridoi transalpini di transito il servizio minimo garantito è ancora maggiore, con quattro tracce l’ora sulla Chiasso-San Gottardo-Basilea, due sulla Luino-San Gottardo-Basilea e tre e mezza sulla Domodossola-Lötschberg-Basilea. Garantire le tracce, significa anche garantire l’orario, messo a dura prova dai lavori lungo l’infrastruttura.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Camionisti britannici minacciano lo sciopero

    Camionisti britannici minacciano lo sciopero

    Un gruppo di autisti di veicoli industriali della Gran Bretagna ha avviato una mobilitazione chiamata “stay at home” contro i bassi salari e le pesanti condizioni di lavoro, causate anche dalla carenza di camionisti. Avrebbero aderito almeno tremila conducenti.
K44 podcast, i carburanti sintetici salveranno il diesel?

TECNICA

K44 podcast, i carburanti sintetici salveranno il diesel?
La pandemia ha frenato i carrelli elevatori

TECNICA

La pandemia ha frenato i carrelli elevatori
K44 videocast, i nuovi Daf visti dai trasportatori

TECNICA

K44 videocast, i nuovi Daf visti dai trasportatori
Renault Trucks svela la nuova generazione di camion TCK Evolution

TECNICA

Renault Trucks svela la nuova generazione di camion TCK Evolution
Man rinnova i camion pesanti con telecamere per retrovisione

TECNICA

Man rinnova i camion pesanti con telecamere per retrovisione
previous arrow
next arrow
Il camion elettrico di Tesla è pronto a partire

LOGISTICA

Il camion elettrico di Tesla è pronto a partire
La Cina espande il porto interno etiope di Modjo

LOGISTICA

La Cina espande il porto interno etiope di Modjo
Uber Freight investe due miliardi nelle spedizioni digitali

LOGISTICA

Uber Freight investe due miliardi nelle spedizioni digitali
FedEx sperimenta furgone autonomo Nuro

LOGISTICA

FedEx sperimenta furgone autonomo Nuro
Cambio di proprietà per la Compagnia Portuale Monfalcone

LOGISTICA

Cambio di proprietà per la Compagnia Portuale Monfalcone
previous arrow
next arrow
Distributori a secco in GB per mancanza di autisti

BREXIT

Distributori a secco in GB per mancanza di autisti
Da ottobre passaporto per camionisti diretti in GB

BREXIT

Da ottobre passaporto per camionisti diretti in GB
La Gran Bretagna estenderà le ore di guida dei camionisti

BREXIT

La Gran Bretagna estenderà le ore di guida dei camionisti
Carenza autisti, GB vuole aumentare guida e dimensioni camion

BREXIT

Carenza autisti, GB vuole aumentare guida e dimensioni camion
Autotrasporto ottimista per il post-Covid

BREXIT

Autotrasporto ottimista per il post-Covid
previous arrow
next arrow
Camionisti britannici minacciano lo sciopero

CAMIONSFERA

Camionisti britannici minacciano lo sciopero
La Lombardia finanzia l’assunzione dei camionisti

CAMIONSFERA

La Lombardia finanzia l’assunzione dei camionisti
Alleanza per nuova autostrada in Liguria

CAMIONSFERA

Alleanza per nuova autostrada in Liguria
Sgominata una banda di rapinatori camion

CAMIONSFERA

Sgominata una banda di rapinatori camion
Accordo tra Consiglio e Parlamento europeo sull’eurovignetta

CAMIONSFERA

Accordo tra Consiglio e Parlamento europeo sull’eurovignetta
Rischio aumento dei pedaggi ad agosto

CAMIONSFERA

Rischio aumento dei pedaggi ad agosto
Prosciolto il camionista dell’incidente di Zanardi

CAMIONSFERA

Prosciolto il camionista dell’incidente di Zanardi
Hegelmann costruisce un hotel per camionisti in Polonia

CAMIONSFERA

Hegelmann costruisce un hotel per camionisti in Polonia
Antitrust multa Autostrade sulla mancata riduzione dei pedaggi

CAMIONSFERA

Antitrust multa Autostrade sulla mancata riduzione dei pedaggi
K44 videocast, autotrasporto fermo in coda

CAMIONSFERA

K44 videocast, autotrasporto fermo in coda
Tra Losanna e Ginevra precedenza ai treni merci

CAMIONSFERA

Tra Losanna e Ginevra precedenza ai treni merci
Portogallo regola per Legge il carico e scarico dei camion

CAMIONSFERA

Portogallo regola per Legge il carico e scarico dei camion
Quando il trasporto in conto proprio è esente dalla Cqc

CAMIONSFERA

Quando il trasporto in conto proprio è esente dalla Cqc
Lavori sull’A1 tra Calenzano e Barberino fino al 2024

CAMIONSFERA

Lavori sull’A1 tra Calenzano e Barberino fino al 2024
Autostrade e ferrovie interrotte in Germania occidentale

CAMIONSFERA

Autostrade e ferrovie interrotte in Germania occidentale
previous arrow
next arrow