Array ( [0] => 26 )

Primo piano

  • Virgin Atlantic Cargo atterra alla Malpensa

    Virgin Atlantic Cargo atterra alla Malpensa

    Virgin Atlantic Cargo avvierà da settembre 2020 due servizi settimanali tra l’aeroporto di Londra Heathrow e quello di Milano Malpensa con capacità di cinquanta tonnellate per ogni volo.

Podcast K44

Normativa

Ffs Cargo sperimenta la manovra da terra di treni merci

I gufi sono conosciuti per i loro grandi occhi tondi e per la loro vista eccellente, soprattutto di notte. Che cosa c’era di più azzeccato che prendere in prestito il simpatico predatore alato come soprannome per il nuovo sistema di avvertimento anticollisione sui locomotori da manovra delle Ferrovie Federali Svizzere? Il sistema è l’ultima evoluzione della tecnologia e consente la manovra dei carri con un singolo operatore ed è quindi indispensabile per riorganizzare i servizi di composizione e scomposizione dei treni, soprattutto merci, con un solo addetto. Il “gufo” in pratica è un radiotelecomando, ulteriormente sviluppato con segnali visivi e acustici, con il quale è possibile monitorare il tracciato ferroviario.

Sbb Cargo ha sviluppato un sistema di assistenza per locomotori merci che funziona come un telecomando per un modellino aereo o un drone. Utilizzando il radiocomando, l’operatore della manovra può governare e controllare la composizione del treno, non ai comandi del locomotore, ma semplicemente sostando in piedi accanto ai binari indifferentemente in entrambe le direzioni. I sensori e le telecamere aggiuntivi, oltre alla trasmissione video in diretta, lo informano attraverso il radiocomando con schermo integrato se il percorso davanti al locomotore è libero per il movimento della manovra. L’operatore viene così avvisato della presenza di ostacoli, di qualsiasi sagoma anche minima, con segnalazioni visive e acustiche.

Sbb Cargo ha in corso una sperimentazione, comunque operativa a tutti gli effetti, su diversi locomotori da manovra con soluzioni proposte da vari fornitori in modo da scegliere la tecnologia che si dimostrerà più efficace. Tra questi ci sono i locomotori della famiglia Eem 923, macchine con doppia motorizzazione, elettrica e diesel, adatte a operare in autonomia nei raccordi non elettrificati, ma senza emissioni inquinanti sotto la normale catenaria. Si completa così il mosaico dei treni merci 4.0, con manovre automatizzate, carri con ganci automatici, prova freni digitale, telesorveglianza del trasporto e dei carichi. Il tutto per rendere la ferrovia sempre più competitiva.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Contship punta sulla Spezia e sull’intermodale

    Contship punta sulla Spezia e sull’intermodale

    Contship Italia ha illustrato i progetti per lo sviluppo dell’attività in Italia, al centro dei quali c’è il terminal container della Spezia e il potenziamento dei servizi di trasporto intermodale svolti da Sogemar, Hannibal e Rail Hub Melzo.