Array ( [0] => 31 )

Primo piano

  • Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Una ricerca mostra che la pandemia di Covid-19 ha accentuato i fenomeni di sfruttamento nell’Unione Europea di camionisti immigrati dai Paesi extra-comunitari da parte di catene di sub-appalto nell’autotrasporto, sorte soprattutto nell’Est. Ecco come funziona il sistema.

Podcast K44

Normativa

Indagato autista per esplosione di Rieti


Primi tre indagati per l'esplosione dell'autocisterna di Gpl che il 5 dicembre 2018 ha causato la morte di due persone e il ferimento di altre ventitré in un distributore di carburante al chilometro 38,900 della Salaria, in provincia di Rieti. I giudici che hanno aperto l'indagine hanno ricevuto un primo rapporto dai Carabinieri che ha portato all'avviso di garanzia per l'autista dell'autocisterna, il gestore dell'impianto e un suo dipendente per il reato di omicidio colposo. Ma non è detto che siano colpevoli: infatti, la loro iscrizione nel registro degli indagati è necessaria per lo svolgimento di attività irripetibili.
L'indagine potrebbe estendersi anche alla gestione dell'emergenza, perché mentre l'autocisterna bruciava è continuato il passaggio sulla strada di pedoni e autoveicoli, tra cui un autobus. In un'intervista a Fanpage.it, il figlio del gestore dell'impianto dove è avvenuto l'incidente ha detto che ci sono state due diverse esplosioni e che tra l'inizio dell'incendio dell'autocisterna e la prima esplosione è passata quasi un'ora. Uno dei due morti è Stefano Colasanti, un pompiere che non era in servizio ma che si è fermato per prestare i primi soccorsi.
L'autista del camion ha dichiarato, sempre a Fanpage.it, di avere svolto le attività di scarico del Gpl secondo le consuete procedure e non sa darsi una spiegazione dell'accaduto. Le fiamme sarebbero scaturite dopo lo scarico del carburante, ma ancora con i condotti collegati al serbatoio dell'impianto. Prima di staccarli, l'autista era entrato nel bar della stazione di servizio per prendere un caffè. In quel momento, egli avrebbe visto una nebbiolina di gas e sentito un sibilo, poi è scoppiato l'incendio e il conducente ha lanciato l'allarme.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: intervenire contro i tamponamenti tra camion

    K44 podcast: intervenire contro i tamponamenti tra camion

    Questo episodio del podcast settimanale K44 La voce del trasporto affronta un fenomeno che pare in crescita: il tamponamento tra veicoli industriali, che può causare gravi incidenti. Affrontiamo la questione dal punto di vista dei controlli e da quello delle tecnologie.

Logistica

  • Amazon apre logistica per distribuzione a Rovigo

    Amazon apre logistica per distribuzione a Rovigo

    Amazon comunica che il 21 settembre 2020 aprirà il centro distributivo situato tra i Comuni di Castelguglielmo e San Bellino, in provincia di Rovigo, che è il quinto di questo tipo aperto in Italia.

Mare

  • Violento incendio nell’area portuale di Ancona

    Violento incendio nell’area portuale di Ancona

    Nella notte del 15 settembre è scoppiato un violento incendio all’interno dell’area portuale di Ancona ex Tubimar, in una zona dove ci sono soprattutto capannoni d’industrie. Distrutti edifici e camion parcheggiati vicino alle banchine, ma non ci sarebbero vittime.