Array ( [0] => 30 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Schmitz Cargobull evolve il raffreddamento elettrico


Durante il V simposio Schmitz Cargobull 'Foodstuffs' svolto a Vreden, la società ha presentato l'evoluzione del proprio prototipo dell'unità S.CUe senza emissioni per semirimorchi isotermici, aprendo la strada a un trasporto refrigerato efficiente ed ecologico. Si chiama S.Cued ed è progettato appositamente per la distribuzione cittadina, grazie all'alimentazione elettrica che non produce emissioni. Questo gruppo termico ha una capacità di raffreddamento fino a 15.900 watt e una capacità di riscaldamento fino a 9.100 watt senza alcuna limitazione. Le batterie sono fissate al carrello di appoggio e alla sezione posteriore del telaio, senza quindi occupare spazio per il carico. Rispetto alle unità diesel lo S.CUe è solo leggermente più pesante.
Il principio di progettazione modulare consente di ridimensionare la capacità della batteria (fino a 65 kWh). A seconda dell'applicazione e dei requisiti, l'unità può funzionare con energia elettrica per un massimo di dieci ore. Con questo nuovo modello, Schmitz Cargobull offre un importante contributo alla riduzione di CO2 e offre ai clienti una soluzione per concetti di trasporto e logistica ecologici ottimizzati. Come soluzione per consegne prive di emissioni ai centri urbani, Marnix Lannoije, responsabile ingegneria elettrica ed elettronica del sistema, Schmitz Cargobull, ha presentato anche un asse elettrico con generatore. "L'asse E riduce i tempi di ricarica e le dimensioni della batteria. I primi veicoli pilota andranno in strada nel quarto trimestre del 2020 ", ha annunciato. L'asse E dovrebbe entrare in produzione in serie circa un anno dopo.

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    Questo episodio di K44 La voce del trasporto spiega che cosa si deve fare, che cosa non si deve fare e che cosa è consigliato fare nel caso un veicolo industriale sia coinvolto in un incidente di qualsiasi tipo.

Logistica

  • Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    La Guardia di Finanza di Parma ha sequestrato undici milioni di euro a due cooperative del Gruppo Taddei che operano nella logistica per evasione fiscale. Occupano quasi un migliaia di persone, tra soci e dipendenti.

Mare

  • Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Alla Camera è in corso la discussione su un emendamento al Decreto Rilancio che stabilisce con chiarezza l’impossibilità dell'autoproduzione nelle operazioni di rizzaggio e derizzaggio dei traghetti. E si scalda lo scontro tra armatori e sindacati.