Array ( [0] => 30 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Rimorchi italiani al Solutrans


    La presenza italiana al Solutrans 2019 di Lione è spaziata dalle serrature di sicurezza ai rimorchi ribaltabili, passando per cisterne, assali, tetti scorrevoli, sponde retrattili e piani mobili. In un mercato mostra ancora valori positivi e che paragonato a quello italiano va ancora meglio. Il mercato francese dei veicoli commerciali leggeri, per esempio, è al primo posto per le vendite di nuovi veicoli di piccole dimensioni in Europa, con una crescita dell'11,3%. "In Francia andiamo molto bene, a differenza di altri Paesi, come la Spagna o la Germania, che mostrano una generale flessione", spiega Domenico Lorusso, responsabile delle vendite della lucana Daken. Per questo motivo, il Solutrans è stato scelto per presentare, fra le diverse marche del Gruppo italiano, quella legata alle serrature di sicurezza dedicate ai mezzi commerciali. Tra queste spicca il nuovo modello Blackstone con sistema Slam, che si attiva automaticamente alla chiusura del portellone, o il Combo, che attiva la chiusura automatica solo facendo ruotare un pulsante. Il sistema è costruito in acciaio temperato Aisi 304 con forma arrotondata, con cilindro a dischi rotanti anti-picking e anti-bumping e staffa di blocco e contro-piastra per staffa fissa. Inoltre, è dotato di un sistema di sblocco interno d'emergenza.
    Tra i costruttori di semirimorchi spiccava a Lione la toscana Menci, diventato primo allestitore italiano e terzo (in crescita) alle spalle della Schmitz e della Koegel. Un Gruppo che da pochi mesi si è allargato, acquisendo la piemontese Acerbi, specializzata in cisterne per il trasporto del gas. Per la prima volta, questo cambio di proprietà è presentato in una fiera internazionale: "Avevamo già acquisito nel 2014 una Casa specializzata in cisterne per idrocarburi", spiega Andrea Menci, responsabile dell'Export Marketing della Casa aretina, "ma allora i tempi non erano maturi. Ora, con il marchio Acerbi conosciuto in tutta Europa abbiamo un riferimento esemplare e di richiamo, che ci permetterà di entrare in altri mercati e di posizionarci al meglio". Menci precisa che "la Francia è un Paese molto importante per le nostre esportazioni, dai telai per cisterne alle vasche per materiali leggeri". Al Solutrans, Menci ha mostrato un'autocisterna per Gpl da 40mila litri e la nuova gamma alleggerita delle casse ribaltabili, quadre o tonde, in alluminio Exl Extralight. Dei due esemplari esposti, il primo era una Sl105R pallettizzabile da 6.080 kg di tara grazie al nuovo telaio Exl da 57,7 m3, il secondo una Sl740L da 27 m3 da 4.955 kg di peso totale.
    Gervasi ha messo in mostra la cassa ribaltabile per rottami, ma senza gru a polipo, Maxi Tiger 80 Fr. "È il modello più richiesto in Francia", spiega Benedetta Reale del marketing della Casa piemontese, " perché qua non chiedono attrezzature di sollevamento nell'allestimento, ma due cilindri sotto cassa per un sollevamento più sicuro e stabile". Lo impone il volume di 80 m3 su 13,360 metri di lunghezza totale e 4 metri di altezza. La cassa ha il fondo da 6 mm e le pareti da 4 mm, sempre in acciaio HB450, oltre al telaio ribassato che monta tre assali Saf fissi da 9 tonnellate. "Ogni anno in Francia immatricoliamo trenta unità, quindi questo resta un mercato molto importante e la presenza al Solutrans è fondamentale".
    Solutrans 2019 FassiAnche per la milanese Pris-Mag la presenza a Lione è importante. "La Francia è uno dei nostri primi mercati", spiega Chiara Sala, con il fratello a capo della Casa lombarda, "abbiamo iniziato da un cliente di Nizza molti anni fa, che dopo una manifestazione è venuto immediatamente in azienda a concordare uno scarrabile fatto su misura e ora siamo conosciuti in tutto il Paese. Progettiamo e produciamo impianti scarrabili a gancio in base alle esigenze dei clienti per permettere un completo sfruttamento del veicolo con tutte le tipologie di cassoni scarrabili e tutte le possibili configurazioni geometriche e dimensionali. La gamma va dal modello da 3 tonnellate fino a quello da 42 tonnellate". A Lione l'azienda ha mostrato un sistema di allestimento a gancio e interscambiabile, il punto di forza di Pris-Mag.
    Molto interessante la soluzione TecnokApp di Tecnokar, offerta sul ribaltabile a cassa tonda Supertop, che permette da smartphone di attivare molte funzioni di gestione del rimorchio (apertura sponda idraulica, ribaltamento cassa, chiusura barra posteriore, sollevatore assale, blocco autosterzante, funzione finitrice, vibratore sotto cassa, controllo temperatura cassa per bitume, telecamere e faro di lavoro), "e soprattutto", come spiega Sergio Castellana responsabile dei sistemi informativi della Casa spoletina, "controllare in tempo reale lo stato operativo del mezzo acquisendo dati dal sistema Abs/Ebs, dai sensori e dagli attuatori montati sul camion". Tramite un portale on line si può così gestire la propria flotta, assegnare a ogni camion un perimetro di lavoro associato a una determinata area geografica, localizzare il rimorchio anche se è staccato dal trattore, elaborare uno stile di guida del conducente, programmare la manutenzione del semirimorchio e richiedere assistenza alla Casa madre. "Dal prossimo anno il sistema sarà a listino e disponibili per i clienti", conclude Castellana
    Nel campo degli assali spicca la veronese Assali Stefen, che dal 2011 comprende anche il marchio britannico Ror. Nata come produttrice di assali auto-sterzanti, l'azienda italiana ha continuato a perfezionarli fino a renderli sempre più leggeri e affidabili. Gli assali sono personalizzabili, hanno una capacità di carico fino a 20 ton, e un angolo di sterzata fino a 25°. A Lione l'azienda ha esposto la sospensione pneumatica SL9, l'assale autosterzante nella versione GB insieme al sistema di gonfiaggio degli pneumatici TIS. Queste soluzioni riducono le spese di gestione di rimorchi e semirimorchi, consentendo una riduzione del consumo di carburante, una maggiore durata degli pneumatici e maggiore sicurezza. La SL9 è una sospensione pneumatica integrale con un sistema di collegamento all'assale brevettato, che porta una riduzione di peso di 20 kg per assale e una migliore resistenza al rollio del 20% rispetto alla sospensione CS9. La capacità di carico è di 9 tonnellate, è disponibile in cinque diverse configurazioni, su assali fissi e auto-sterzanti, in combinazione con freni a disco e a tamburo.
    "L'assale autosterzante nella versione GB è pensato in particolare per applicazioni molto impegnative", spiega Michele Flora, nuovo responsabile delle esportazioni del Gruppo veronese. "La serie GB vanta di mozzi appositamente disegnati e testati, cuscinetti conici di grandi dimensioni, un corpo assale del diametro di 146 mm e con uno spessore importante, ideato per poter supportare carichi eccezionali". Il Tire Inflation System è completamente compatibile con tutti gli assali Stefen, progettati per montare il sistema di gonfiaggio siano essi fissi, sterzanti comandati e auto-sterzanti.
    A Lione lo stand di Anteo mostrava nuove sponde idrauliche per mezzi commerciali e pesanti, fra cui la nuova F3CL 076 da 192 chili di peso e 750 di portata a 4 cilindri (uno per il sollevamento, due per le rotazioni e uno per il compensatore per raccordo automatico a terra del pianale). Altri nomi italiani presenti al Salone francese cono Autoclima, con soluzioni per la climatizzazione, di Autoclima e i Cramaro e Marcolin con tetti per ribaltabili e carrabili.

    Massimiliano Barberis

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Cambianica ha ampliato e rinnovato la sede
    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Crolla ponte mobile nel porto della Spezia

    Crolla ponte mobile nel porto della Spezia

    Una parte del ponte mobile sulla Darsena Pagliari del porto della Spezia ha ceduto mentre era in fase di manovra e ciò ha evitato che ci fossero vittime. L’Autorità portuale afferma che era stato controllato il 24 marzo.

TECNICA

Vdo aggiorna il cronotachigrafo per migliorarne l’uso

TECNICA

Il camion paga da solo il rifornimento di gasolio

TECNICA

Citroën presenta un microvan elettrico per l’ultimo miglio

TECNICA

Nasce il gemello digitale del container aereo

TECNICA

Iveco rinnova i camion per l’edilizia
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

K44 podcast: presente e futuro del biometano liquefatto

LOGISTICA

Logista aprirà una logistica ad Anagni per Terzia

LOGISTICA

La piattaforma logistica ospiterà anche l’arte urbana

LOGISTICA

K44 videocast: l’impatto della pandemia nel trasporto

LOGISTICA

Dachser Food Logistics apre logistica a Lodi
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Stretta di Londra sui clandestini in camion

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

L’Austria potenzia la Westbahn a partire dal nodo saturo di Linz

CAMIONSFERA

Vdo aggiorna il cronotachigrafo per migliorarne l’uso

CAMIONSFERA

Camionista arrestato per furto di gasolio

CAMIONSFERA

A12 chiusa ai camion tra Lavagna e Sestri Levante

CAMIONSFERA

In Danimarca inizia un importante processo sullo sfruttamento di autisti

CAMIONSFERA

Divieti straordinari per camion sull’A22 a maggio e giugno

CAMIONSFERA

Finanza scopre un traffico di ricambi camion contraffatti

CAMIONSFERA

Un nastro giallo sul retrovisore per ringraziare i camionisti

CAMIONSFERA

Controlli europei sui camion dal 10 al 16 maggio

CAMIONSFERA

Tornano i divieti di circolazione festivi per i camion

CAMIONSFERA

K44 podcast: l’autotrasporto conta sul camion usato

CAMIONSFERA

Nuova proroga per l’Autobrennero, ma è stallo sulla concessione

CAMIONSFERA

La Camera acquisisce un esposto sulle autostrade liguri

CAMIONSFERA

Infrastrutture stradali, dati carenti e sicurezza aleatoria

CAMIONSFERA

Rinvio del rendiconto per contributi all’acquisto di camion
previous arrow
next arrow
Slider