Array ( [0] => 10 )

Primo piano

  • K44 podcast: cauto ottimismo nell’autotrasporto

    K44 podcast: cauto ottimismo nell’autotrasporto

    Un sondaggio svolto dalla Borsa carichi Teleroute tra i trasportatori europei mostra che gli italiani dichiarano un cauto ottimismo nella ripresa dopo la pandemia di Covid-19. Ne parla in questo episodio del podcast K44 la voce del trasporto Domenico Schiavone, sales manager per l'Italia di Teleroute.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Troppi terminal container in Europa


    In Europa, pur considerando l'elevato trend di crescita atteso nel trasporto marittimo di container nei prossimi trent'anni a livello globale, l'offerta di capacità portuale in futuro sarà abbondantemente superiore rispetto alla domanda del mercato. Meglio investire per migliorare la produttività dei terminal, dunque, piuttosto che realizzare nuove infrastrutture.
    Lo dice uno studio intitolato "Capacity to grow" realizzato dall'International Transport Forum dell'OECD e dedicato agli scenari futuri del panorama portuale mondiale. Secondo i dati della ricerca, il traffico di container da oggi al 2030 crescerà del 73% e del 300% al 2050, rispettivamente pari a oltre 1 miliardo e quasi 2,2 miliardi di container teu in più rispetto a oggi. Gli incrementi maggiori sono attesi chiaramente in Asia, mentre per l'Europa occidentale l'aumento di container trasportati via mare dovrebbe essere pari a 52 milioni di teu nei prossimi 15 anni.
    Più nel dettaglio, dai porti del vecchio continente sono transitati 87,8 milioni di teu nel 2013 che diventeranno 149,4 milioni nel 2030 e 257,5 milioni nel 2050. La capacità portuale progettata per essere disponibile sul mercato fra 15 anni in Europa occidentale è di 238,2 milioni di teu, dunque superiore alla domanda per quasi 90 milioni di teu. In questo scenario non fa certamente eccezione l'Italia dove, secondo quanto riferito dall'ex ministro dei trasporti Maurizio Lupi, ci sarebbero sul tavolo nuove opere in banchina per quasi 15 miliardi di euro a livello nazionale. La selezione a livello romano di quali siano i progetti meritevoli di finanziamento pubblico e quali no è attesa da oltre un anno e dovrebbe rientrare nel Documento pluriennale di pianificazione (DPP) la cui redazione è attualmente in corso negli uffici del ministero dei Trasporti.
    Il suggerimento espresso dalla ricerca dell'International Transport Forum è quello di non investire denari pubblici nella costruzione di ulteriori infrastrutture, bensì quello di stimolare gli investimenti dei privati terminalisti per incrementare la produttività dei porti attraverso nuove tecnologie e macchinari moderni (gru di banchina e di piazzale, software, ecc.). I margini di miglioramento sono ampi se si pensa che nel 2014 il tasso di utilizzazione media dei terminal container in Europa era del 67,6% e negli scali del Mediterraneo occidentale (fra cui è compresa l'Italia) era del 62,75%.

    Nicola Capuzzo

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Cambianica ha ampliato e rinnovato la sede
    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

Nasce il gemello digitale del container aereo

TECNICA

Iveco rinnova i camion per l’edilizia

TECNICA

K44 videocast: La nuova generazione di Volvo FH e FH16

TECNICA

Renault presenta la nuova generazione dell’Express Van

TECNICA

Alleanza per sviluppare celle a combustibile per camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Dsv Panalpina espande l’attività in Sud Africa

LOGISTICA

Centrali elettriche dismesse diventeranno depositi doganali

LOGISTICA

Due coop di trasporto alimentare si fondono in Good Truck

LOGISTICA

DB Schenker noleggia container SkyCell per i vaccini

LOGISTICA

Ministro Orlando riceve il SiCobas per vertenza FedEx
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Stretta di Londra sui clandestini in camion

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Controlli europei sui camion dal 10 al 16 maggio

CAMIONSFERA

Tornano i divieti di circolazione festivi per i camion

CAMIONSFERA

K44 podcast: l’autotrasporto conta sul camion usato

CAMIONSFERA

Nuova proroga per l’Autobrennero, ma è stallo sulla concessione

CAMIONSFERA

La Camera acquisisce un esposto sulle autostrade liguri

CAMIONSFERA

Infrastrutture stradali, dati carenti e sicurezza aleatoria

CAMIONSFERA

Rinvio del rendiconto per contributi all’acquisto di camion

CAMIONSFERA

Indagini sulla morte di un camionista a Ravenna

CAMIONSFERA

Salari degli autisti italiani sono calati del 10% dal 2010

CAMIONSFERA

Nasce un portale per l’assunzione di camionisti

CAMIONSFERA

Le nuove scadenze di patente e Cqc

CAMIONSFERA

Due progetti per la ferrovia Salerno-Reggio Calabria

CAMIONSFERA

Francia e Spagna vogliono riaprire il tunnel ferroviario dei Pirenei

CAMIONSFERA

I corridoi ferroviari internazionali restano senza commissari

CAMIONSFERA

Bozza Pnrr prevede 25 miliardi per le infrastrutture e i trasporti
previous arrow
next arrow
Slider