Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Parte la trattativa sul Ccnl Logistica e Trasporto


Settantacinque persone in rappresentanza di associazioni datoriali, di consorzi e dei tre sindacati confederali si sono incontrate ieri a Roma per avviare la trattativa per il rinnovo del contratto nazionale Logistica, Trasporto Merci e Spedizioni, che scadrà il 31 dicembre 2019. Dopo le difficoltà dell'ultimo rinnovo, che ha visto tavoli separati e un ritardo nella firma, ora le parti sembra che vogliano procedere insieme. Al centro di questo primo incontro operativo c'era la piattaforma che i sindacati hanno illustrato e che sarà l'oggetto delle prossime trattative. Durante la riunione sono state stabilite le due prossime date per proseguire la trattativa: il 5 novembre per chiudere formalmente il vecchio contratto e il 14 novembre per cominciare a parlare dei contenuti del nuovo.
Le parti hanno deciso di costituire una commissione tecnica ristretta per affrontare le questioni che riguardano il personale viaggiante dell'autotrasporto, compresi gli autisti dei corrieri e i raider. E' preso per affronatre la questione degli aumenti salariali, ma per gli autisti di veicoli industriali potrebbe aprirsi un capito sulla retribuzione degli straordinari, che è stata sacrificata negli anni scorsi nel nome della crisi. Dopo l'incontro di ieri, il presidente di Confetra, Guido Nicolini, ha dichiarato che "Non sarà un rinnovo facile sia per l'oggettiva complessità del tavolo, la cui eterogeneità costituisce comunque un valore aggiunto comprendendo tutti gli attori della filiera, sia per la difficile fase economica alle porte. Siamo comunque convinti che come sempre troveremo col sindacato un soddisfacente punto di equilibrio tra le esigenze di produttività delle imprese e di tutela dei lavoratori".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    Questo episodio di K44 La voce del trasporto spiega che cosa si deve fare, che cosa non si deve fare e che cosa è consigliato fare nel caso un veicolo industriale sia coinvolto in un incidente di qualsiasi tipo.

Logistica

  • Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    La Guardia di Finanza di Parma ha sequestrato undici milioni di euro a due cooperative del Gruppo Taddei che operano nella logistica per evasione fiscale. Occupano quasi un migliaia di persone, tra soci e dipendenti.

Mare

  • Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Alla Camera è in corso la discussione su un emendamento al Decreto Rilancio che stabilisce con chiarezza l’impossibilità dell'autoproduzione nelle operazioni di rizzaggio e derizzaggio dei traghetti. E si scalda lo scontro tra armatori e sindacati.