Array ( [0] => 14 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Come cresceranno le autostrade del mare

    “Preparate i porti ad accogliere ricchezza”. Con questa frase a effetto Domenico De Rosa, amministratore delegato del Gruppo Smet e presidente della commissione Autostrade del Mare di Alis (Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile), sintetizza il proprio pensiero sul futuro prossimo del trasporto ro-ro merci in Italia. Alla luce, in particolare, dell’imminente ingresso sul mercato delle nuove navi in grado di trasportare 500 rimorchi. “Il Gruppo Grimaldi entro la fine del 2020 impiegherà sulla linea Livorno-Savona-Barcellona-Valencia le prime due navi della classe GG5G. Questo investimento significa rilanciare l’intermodalità marittima con ancora maggiore efficienza e affidabilità”, sottolinea De Rosa, evidenziando il fatto che ogni partenza garantirà ai caricatori un’elevata offerta di stiva.

    Imbarcare 500 semirimorchi significa togliere dalla strada altrettanti autisti sulle tratte fra Italia e Spagna e quindi si contribuisce anche a minimizzare gli spostamenti di persone fra i due Paesi con evidenti riflessi positivi per il diffondersi dell’epidemia di Covid-19. Dunque navi virus-free che aiutano le imprese di autotrasporto anche a limitare i costi in aumento per l’incremento delle accise sul gasolio” aggiunge l’imprenditore salernitano.

    Analizzando lo stato di salute attuale delle autostrade del mare in Italia, il numero uno di Smet si dice certo che, “a fronte dell’arrivo di navi con maggiore capacità, vedremo nuove linee aprirsi. Il limite purtroppo resta sempre quello delle infrastrutture portuali inadeguate a ricevere quelle giga-navi e i volumi ulteriori che dalla strada passeranno al mare. È impensabile restare bloccati nei terminal per volumi di merce in crescita perché sono linee miste passeggeri e merci”. Prioritario, dunque, secondo il rappresentante di Alis risolvere le inadeguatezze infrastrutturali e i costi di bottiglia esistenti. “Soprattutto i porti del Tirreno hanno maggiore necessità e urgenza di essere adeguati alle nuova grandi navi ro-ro per cogliere un’occasione di rilanci importantissima. Suggerisco di andare a chiedere fondi anche al Recovery Fund per opere infrastrutturali dedicate ai ro-ro” sostiene De Rosa. Che in conclusione, alla richiesta di individuare una linea marittima necessaria ma ancora non esistente per il trasporto di rotabili, indica “i collegamenti fra Italia e Francia e tra Spagna e Francia”.

    Nicola Capuzzo

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Cambianica ha ampliato e rinnovato la sede
    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Crolla ponte mobile nel porto della Spezia

    Crolla ponte mobile nel porto della Spezia

    Una parte del ponte mobile sulla Darsena Pagliari del porto della Spezia ha ceduto mentre era in fase di manovra e ciò ha evitato che ci fossero vittime. L’Autorità portuale afferma che era stato controllato il 24 marzo.

TECNICA

Vdo aggiorna il cronotachigrafo per migliorarne l’uso

TECNICA

Il camion paga da solo il rifornimento di gasolio

TECNICA

Citroën presenta un microvan elettrico per l’ultimo miglio

TECNICA

Nasce il gemello digitale del container aereo

TECNICA

Iveco rinnova i camion per l’edilizia
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

K44 podcast: presente e futuro del biometano liquefatto

LOGISTICA

Logista aprirà una logistica ad Anagni per Terzia

LOGISTICA

La piattaforma logistica ospiterà anche l’arte urbana

LOGISTICA

K44 videocast: l’impatto della pandemia nel trasporto

LOGISTICA

Dachser Food Logistics apre logistica a Lodi
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Stretta di Londra sui clandestini in camion

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

L’Austria potenzia la Westbahn a partire dal nodo saturo di Linz

CAMIONSFERA

Vdo aggiorna il cronotachigrafo per migliorarne l’uso

CAMIONSFERA

Camionista arrestato per furto di gasolio

CAMIONSFERA

A12 chiusa ai camion tra Lavagna e Sestri Levante

CAMIONSFERA

In Danimarca inizia un importante processo sullo sfruttamento di autisti

CAMIONSFERA

Divieti straordinari per camion sull’A22 a maggio e giugno

CAMIONSFERA

Finanza scopre un traffico di ricambi camion contraffatti

CAMIONSFERA

Un nastro giallo sul retrovisore per ringraziare i camionisti

CAMIONSFERA

Controlli europei sui camion dal 10 al 16 maggio

CAMIONSFERA

Tornano i divieti di circolazione festivi per i camion

CAMIONSFERA

K44 podcast: l’autotrasporto conta sul camion usato

CAMIONSFERA

Nuova proroga per l’Autobrennero, ma è stallo sulla concessione

CAMIONSFERA

La Camera acquisisce un esposto sulle autostrade liguri

CAMIONSFERA

Infrastrutture stradali, dati carenti e sicurezza aleatoria

CAMIONSFERA

Rinvio del rendiconto per contributi all’acquisto di camion
previous arrow
next arrow
Slider