Array ( [0] => 14 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Aumenta nel 2019 il ro-ro nel porto di Genova


Nel 2019 il porto di Genova pare aver chiuso l'anno con numeri in significativa crescita sul fronte dei carichi rotabili. Il dato emerge dalle statistiche fornite dai terminalisti del porto e rappresenta quasi tutti i traffici dello scalo. A Terminal San Giorgio, controllato dal Gruppo Gavio, i metri lineari di carichi rotabili movimentati nel 2019 hanno superato i due milioni, con una crescita del 7,5% rispetto al 2018 e pari a circa 150mila rimorchi trasportati dalle autostrade del mare. Il merito di questo risultato va "alla collaudata collaborazione con il Gruppo Grimaldi di Napoli che, dopo il crollo del Ponte Morandi e i conseguenti problemi di viabilità, ha avuto la determinazione di investire ulteriormente sullo scalo genovese", come ha spiegato Maurizio Anselmo, amministratore delegato di Terminal San Giorgio. "Con il nostro supporto è stata ampliata ulteriormente l'offerta di traffico, lanciando ad esempio all'inizio del 2019 un nuovo servizio regolare per la Sardegna (Genova, Cagliari, Porto Torres) molto apprezzato dal mercato".
Nel 2019, il traffico di rotabili imbarcati e sbarcati dai traghetti di Grandi Navi Veloci e Tirrenia alle banchine di Stazioni Marittime di Genova sono invece calati del 4,62%, arrivando a 1.793.116 metri lineari. Lo ha comunicato Stazioni Marittime, società controllata dal Gruppo Msc, che ha calcolato una flessione di circa 87mila metri lineari rispetto all'esercizio 2018. Imt Terminal, società del Gruppo Ignazio Messina & C, ha archiviato l'esercizio 2019 con 146.763 metri lineari di rotabili, un dato in crescita del 61%. "Nel 2019 il terminal ha consolidato la propria vocazione multipurpose con una significativa crescita nel settore dei rotabili e merce varia, con buona evidenza su veicoli movimento terra, industriali e project" spiegano fonti del terminal. Fra le banchine del capoluogo ligure che movimentano quote rilevanti di rotabili rimane Genoa Port Terminal, società del Gruppo Spinelli, che ha chiuso l'anno con 938.647 metri lineari di merce, un dato in flessione del 5,5% rispetto al 2018.

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

  • Amazon fa sul serio sulla guida autonoma dei veicoli

    Amazon fa sul serio sulla guida autonoma dei veicoli

    Il colosso dell’e-commerce Amazon ha acquistato la giovane società specializzata nella progettazione di veicoli a guida autonoma Zoox per sviluppare l’automazione nella logistica e nelle distribuzione nell’ultimo miglio.

Mare

  • Cosco si allontana dal caos di Genova

    Cosco si allontana dal caos di Genova

    Anche la mattina del 3 luglio si registrano code chilometriche nel nodo autostradale di Genova, ma anche in città, con 20 km di coda da Sampierdarena ad Arenzano. Cosco consiglia i clienti di non inviare container nel porto ligure.