Array ( [0] => 26 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Sncf prepara il treno merci a guida autonoma

Il consorzio che sta sviluppando treni merci a guida autonoma per Sncf è formato da Alstom, Altran, Ansaldo e Apsys, mentre quello composto da Bombardier, Bosch, Spirops e Thales si occupa dei treni passeggeri. Il loro compito è riunire diverse competenze (ferroviarie, automobilistiche, aeronautiche, informatiche e ingegneristiche) per analizzare tutti gli aspetti della guida autonoma dei treni, come per esempio il rilevamento di ostacoli, la lettura dei segnali, la geo-localizzazione, il monitoraggio ambientale e ferroviario, la gestione dei pericoli. Il primo obiettivo è introdurre sulla rete convogli a guida semi-autonoma entro il 2020 e quelli a guida completamente autonoma entro il 2023. Per questo progetto sono disponibili 57 milioni di euro, di cui il 30% stanziato dalla Stato francese tramite IRT Railenium, il 30% da Sncf e il 40% dalle aziende che vi collaborano.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 videocast: il cronotachigrafo nel Primo Pacchetto Mobilità

    K44 videocast: il cronotachigrafo nel Primo Pacchetto Mobilità

    Tra le principali innovazioni adottate dal Primo Pacchetto Mobilità alcune riguardano il cronotachigrafo e le norme sul riposo degli autisti, che potranno cambiare l’autotrasporto internazionale in termini di costi e organizzazione. Ne parla questo episodio del videocast K44 Risponde.

Logistica

  • Prosegue la vertenza sul contributo postale

    Prosegue la vertenza sul contributo postale

    Il Tar del Lazio ha respinto gli ultimi ricorsi delle associazioni del trasporto avevano intrapreso contro l’Agenzia delle Comunicazioni e il ministero dello Sviluppo Economico sui servizi postali. Sette di loro hanno scritto alla ministra dei Trasporti.

Mare

  • Moby cerca aiuto nei fondi d’investimento

    Moby cerca aiuto nei fondi d’investimento

    Il 28 ottobre scade il termine entro cui Moby deve presentare il piano concordatario, ma è probabile un rinvio perché la compagnia marittima sta dialogando con alcuni fondi d’investimento.