Array ( [0] => 26 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

La Poste scende dal TGV

Dopo trentun'anni di servizio, il TGV non serve più la posta francese. L'ultimo viaggio dell'alta velocità postale è avvenuto il 26 giugno 2015 sulla tratta fra il terminal di Cavaillon, vicino Marsiglia, e quello di Charolais, nell'area di Parigi. La Poste iniziò a utilizzare il TGV nel 1984, creando nel tempo una flotta di cinque convogli, che ora sono in vendita. Il treno veloce non è più considerato efficiente, perché i convogli viaggiano ormai pieni solo a metà, a causa della diminuzione dei volumi della corrispondenza. Oggi, infatti, solo il cinque percento della posta francese viaggia in treno, mentre la gran parte si muove su camion (92%). Il restante tre percento viaggia in aereo.
Il TGV è sostituito da un servizio combinato strada-rotaia svolto su casse mobili, per il quale La Poste ha investito cento milioni di euro. Alla fine del 2015 aprirà un nuovo terminal dedicato a Bonneuil-sur-Marne, a sud di Parigi, che sostituirà quello di Charolais. Questo hub connetterà Parigi con l'intero territorio nazionale.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    Questo episodio di K44 La voce del trasporto spiega che cosa si deve fare, che cosa non si deve fare e che cosa è consigliato fare nel caso un veicolo industriale sia coinvolto in un incidente di qualsiasi tipo.

Logistica

  • Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    La Guardia di Finanza di Parma ha sequestrato undici milioni di euro a due cooperative del Gruppo Taddei che operano nella logistica per evasione fiscale. Occupano quasi un migliaia di persone, tra soci e dipendenti.

Mare

  • Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Alla Camera è in corso la discussione su un emendamento al Decreto Rilancio che stabilisce con chiarezza l’impossibilità dell'autoproduzione nelle operazioni di rizzaggio e derizzaggio dei traghetti. E si scalda lo scontro tra armatori e sindacati.