Array ( [0] => 11 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

La Poste ottiene autorizzazione per consegne con droni


Il 7 novembre 2019, La Poste ha ottenuto l'autorizzazione da parte dell'Aviazione Civile francese ad attivare una rotta per la consegna di piccole spedizioni tramite drone in un'area montuosa alla periferia di Grenoble, ossia tra i paese a valle di Fontanil-Cornillon a quello a monte di Mont-Saint-Martin, che distano in linea d'aria solo tre chilometri, ma venti chilometri su strada. Ciò significa che un velivolo copre questa distanza in otto minuti (andata e ritorno), contro i trenta minuti di un autoveicolo. Il drone arriva a Fontanil-Cornillon su un furgone, dove è caricato col pacco, che deposita dopo il volo in un luogo dedicato a Mont-Saint-Martin, per poi tornare al punto di partenza, dove è recuperato dal furgone. In questo modo, mentre l'operatore svolge le consegne a valle, l'apparecchio svolge quelle in montagna, riducendo tempi e costi. Il pacco è ritirato da un dipendente del Comune di Mont-Saint-Martin, che lo consegna al destinatario.
Il drone usato dalla Poste ha un'autonomia di quindici chilometri e una portata utile di due chilogrammi, con una velocità di crociera di 30 km/h. Per ora, la società postale intende usare i droni solamente per consegne in paesi di montagna o in aree rurali, mentre non prevede quelle in aree urbane. Questa è la seconda sperimentazione di droni del Gruppo francese. La prima è stata avviata a dicembre 2016 dalla società controllata Dpd France tra Saint-Maximin-La-Sainte-Baume e Pourrières, dove i droni hanno compiuto 190 voli su una distanza di quindici chilometri: nel 95% dei casi il pacco è stato consegnato, mentre nel rimanente 5% il volo è stato annullato a causa di cattive condizioni meteo.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Annunciate le dimissioni improvvide del presidente della Sezione Veicoli Industriali, Franco Fenoglio, e di quello della Sezione Rimorchi dell'associazione dei costruttori di veicoli esteri Unrae.

Logistica

  • Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    L'associazione degli spedizionieri Fedespedi indica le priorità per il trasporto delle merci e la logistica da inserire nel programma di spesa che il Governo italiano dovrà presentare all'UE per ottenere le risorse del Recovery Fund. Tre temi: digitalizzazione, connettività e sostenibilità.

Mare