Array ( [0] => 26 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    DB Cargo investe di nuovo sul carro merci digitale

    I carri merci sono tutt'altro che un prodotto ormai maturo con scarse possibilità di ulteriori evoluzioni. Le ferrovie tedesche Deutsche Bahn, già protagoniste di sperimentazioni in questo campo, hanno avviato a partire da luglio 2020 un ulteriore progetto innovativo che si concluderà nel dicembre 2022. L’iniziativa, promossa dalle DB e dalla controllata DB Cargo attraverso la costituzione di un consorzio, si è allargata a cinque imprese, vale a dire le ferrovie merci svizzere FFS Cargo e austriache Rail Cargo Austria e le società specializzate nel noleggio e nella gestione dei carri Ermewa, GATX Rail Europe e VTG.

    Il progetto viene identificato con la sigla DAC, acronimo in inglese che sta per “accoppiamento automatico digitale”. In pratica è l’evoluzione del concetto di gancio automatico, soluzione tecnica poco diffusa nel servizio merci, ma tutt’altro che rivoluzionaria, essendo nata in ferrovia addirittura nei primi del Novecento.

    L’innovazione consiste nella sua digitalizzazione insieme a tutte le operazioni che riguardano la composizione e la gestione dei carri merci. Non si tratta quindi solamente di sostituire un’operazione manuale tradizionale, lunga e onerosa, ma di automatizzare le procedure e integrare le informazioni su ogni singolo carro e su tutto il treno.

    Nella prima fase della sperimentazione 12 carri merci e cisterne di DB Cargo e GATX vengono equipaggiati con i prototipi di accoppiatori di quattro diversi produttori. Quindi prendono il via i test tecnici per confrontare i risultati tra le diverse soluzioni. Nella seconda fase un treno dimostrativo composto da 24 carri sarà equipaggiato con il tipo di attacco selezionato e circolerà in Germania, Svizzera, Austria e in altri paesi europei. Obiettivo finale è arrivare a uno standard unico da introdurre a livello europeo, potendo contare per questo anche su finanziamenti comunitari. Il DAC, come segnalano le DB, apre le porte all’automazione e alla digitalizzazione completa del trasporto merci per ferrovia.

    Le ferrovie tedesche non sono nuove alla sperimentazione di soluzioni innovative. Già nel 2016 insieme a VTG avevano testato una serie di carri dotati di “freno digitale” in modo da evitare le lunghe procedure di prova freni manuale previste nella composizione di un treno. Un analogo progetto aveva preso il via nel 2019 in Svizzera da parte di FFS Cargo insieme a ÖBB Rail Cargo Group (Austria), con in seconda battuta l'adesione anche di Mercitalia Rail (FS italiane).

    Quasi contestualmente le ferrovie austriache hanno avviato anche un altro progetto, denominato SmartCargo, per dotare oltre 13mila carri di rilevatore satellitare Gps in modo da consentire la tracciabilità del carico in qualunque momento soprattutto a vantaggio del cliente finale. Dal canto loro le Ferrovie svizzere intendono investire fino al 2023 circa 80 milioni di euro nei sistemi di automazione. Tra questi c'è l'accoppiamento automatico e la prova freni digitale. Con i primi cento carri merci così predisposti è stato possibile nel maggio 2019 dare il via definitivo all'esercizio regolare.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion

TECNICA

K44 videocast: Bruxelles prepara l’Euro VII per il diesel
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Il profilo di chi cerca lavoro nella logistica

LOGISTICA

Prosegue lo sciopero SiCobas alla FedEx

LOGISTICA

Amazon avvia apprendistato per manutenzione nella logistica

LOGISTICA

Via ai cantieri per logistica Amazon di Vicenza

LOGISTICA

Ceva lancia la divisione Forpatients per la logistica sanitaria
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile

CAMIONSFERA

Campagna di controlli nell’autotrasporto animali a Pasqua
previous arrow
next arrow
Slider