TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Occhio artificiale per la guida autonoma

E-mail Stampa PDF

Guida autonoma reticolo visione artificialeIl Gruppo Renault prosegue le sue ricerche nell'ambito della guida autonoma e si allea con una start-up francese specializzata in sistemi di visione artificiale. L'auto vedrà la strada in modo analogo all'occhio umano.


La Casa automobilistica francese ha annunciato una collaborazione con Chronocam, un'azienda parigina che produce sistemi di visione artificiale e che ha individuato nel settore automotive, una fetta sostanziale del suo mercato di riferimento. L'obiettivo della collaborazione tra il costruttore francese e Chronocam (finanziata da Renault) è quello di imprimere un'accelerazione nello sviluppo della visione artificiale da applicare ai sistemi di assistenza alla guida e alla conduzione del mezzo senza conducente.
L'innovativa tecnologia di Chronocam si basa su sensori di visione che si ispirano al funzionamento dell'occhio umano, muniti di un chip elettronico detto neuromorfico. Si tratta di circuiti integrati in possesso di componenti pensati per imitare l'attività di neuroni e sinapsi, quindi, un'elaborazione di dati simile al cervello dell'uomo.
Le due aziende lavoreranno insieme nello sviluppo di questa nuova tecnologia, con l'obiettivo di raggiungere efficaci vantaggi in termini di sicurezza: rilevazione più rapida delle persone e degli ostacoli, individuazione degli angoli morti, riduzione degli incidenti e protezione dei pedoni, senza dimenticare la diminuzione dei costi di implementazione che permetteranno ai dispositivi di assistenza alla guida di essere disponibili per un maggior numero di utenti in diversi settori di mercato.
"Il nostro scopo è proporre dispositivi di assistenza alla guida ancora più sicuri ed accessibili e progredire verso sistemi di guida autonoma. Vogliamo diventare una delle prime marche a proporre una tecnologia di guida oltre che senza mani, anche ad occhi chiusi" ha dichiarato Gaspar Gascon, vicepresidente e direttore dell'ingegneria del Gruppo Renault.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1405

Camionsfera TV

Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed