Array ( [0] => 30 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

La fotografia che misura la pioggia


Secondo le statistiche relative agli incidenti stradali mortali, il sessanta percento dei casi si verifica in condizioni di pioggia. Da oggi, però, gli operatori del settore viabilità avranno a disposizione una nuova tecnologia che permetterà di elevare il livello di sicurezza sulle strade. L'invenzione è opera di WaterView, una società che – in collaborazione con il Politecnico di Torino - sviluppa servizi per la raccolta e l'analisi di dati in ambito meteorologico ed è specializzata nell'ideazione di sistemi per il monitoraggio dei fenomeni atmosferici e ambientali. L'azienda piemontese ha messo a punto una tecnica per calcolare l'intensità della pioggia partendo dalle strisce luminose lasciate dalle gocce d'acqua in una fotografia o in un filmato effettuati durante l'evento atmosferico.
La base della tecnologia WaterView è uno speciale algoritmo – oggetto di una domanda di brevetto – che è in grado di stabilire una stima della forza della pioggia al suolo, utilizzando i tre parametri tipici della fotografia: la lunghezza focale, il tempo di esposizione e l'apertura del diaframma. La conoscenza di questi tre dati determina la profondità di campo di un'immagine e la lunghezza delle tracce luminose lasciate su di essa dalla pioggia, consentendo così di individuare un volume entro cui si potrà calcolare dimensione e velocità delle gocce visibili.
Le immagini utilizzabili per questo tipo di attività sono quelle che si ottengono con macchine fotografiche tradizionali (digitali), telecamere di rete, webcam e in futuro anche i cellulari di ultima generazione, che potranno diventare dei pluviometri portatili. L'ambito di applicazione di questa innovazione tecnologica comprende non solo il settore trasporti e la sicurezza stradale, ma i fornitori di servizi meteo che costituiscono un mercato del valore di circa 30 miliardi di dollari e per i quali si prevede una forte crescita entro il 2020, grazie alla possibilità di utilizzare le nuove tecnologie e dismettere i vecchi e tradizionali strumenti (pluviometro), affidabili, ma costosi e poco diffusi. La prima telecamera del progetto WaterView è stata installata nel centro di Torino e fornirà alla Pubblica Amministrazione un monitoraggio in tempo reale dei dati di precipitazione della pioggia.

Davide Debernardi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    Cinque sigle dell’autotrasporto chiedono un incontro al Governo per affrontare i problemi degli autotrasportatori dell’acciaio che lavorano con l’ArcelorMittal, soprattutto il ritardo dei pagamenti e la revisione delle condizioni contrattuali.

Logistica

  • Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Dopo i 107 casi di positività al coronavirus, i controlli dell’Ausl di Bologna hanno rivelato almeno diciotto persone positive che operano nella vicina piattaforma Tnt. I sindacati chiedono provvedimenti per fermare il contagio.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.