Array ( [0] => 30 )

Primo piano

  • Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Una ricerca mostra che la pandemia di Covid-19 ha accentuato i fenomeni di sfruttamento nell’Unione Europea di camionisti immigrati dai Paesi extra-comunitari da parte di catene di sub-appalto nell’autotrasporto, sorte soprattutto nell’Est. Ecco come funziona il sistema.

Podcast K44

Normativa

Hiab ed Effer allo IAA 2018


A pochi mesi dalla acquisizione (ancora da finalizzare) da parte del Gruppo svedese Hiab del costruttore italiano Effer, in pancia da alcuni anni alla CTE, i due marchi mantengono ancora separata la joint appena nata. La strategia di Hiab è quella di rafforzare la combinazione dei due marchi attraverso un listino ancora più completo e una presenza più capillare nel mondo. Effer, fondata nel 1965, può vantare oltre 50 anni di esperienza nello sviluppo e nella fabbricazione di gru articolate, veicoli industriali allestiti con gru con capacità di sollevamento da 3 a 300 tonnellate, camion gru per applicazioni speciali e gru marine. Il quartier generale di Effer resta a Minerbio in provincia di Bologna, con 400 dipendenti. La distribuzione viene gestita attraverso una rete di oltre 100 distributori in 60 paesi. L'anno scorso le vendite di Effer hanno raggiunto i 71 milioni di euro e hanno generato profitti operativi per circa 6,1 milioni di euro. Hiab con questa acquisizione amplia il listino dedicato alla gamma di gru pesanti fino alle 100 tonnellate/metro. Il brand ex-tricolore si aggiunge ai marchi già in proprietà della Hiab: Jonsered , Argos e Loglift.

In merito al testo, Effer invia questa precisazione: "Segnaliamo che sia il titolo sia la parte 'A pochi mesi dalla acquisizione da parte del Gruppo svedese Hiab del costruttore italiano Effer, in pancia da alcuni anni alla CTE, i due marchi mantengono ancora separata la joint appena nata' sono fuorvianti e suggeriscono un'idea errata dell'operazione in corso che, ricordiamo, non è ancora stata conclusa. Dall'articolo non emerge affatto che siamo in attesa di finalizzazione dell'operazione: per questo non ha alcun senso mettere l'attenzione sulla partecipazione separata dei due brand che sono e rimangono distinti. Tutto questo è specificato nel comunicato Effer ufficiale ( https://www.effer.com/effer-s-p-a-fara-parte-di-hiab/ ) in cui è chiaramente scritto: 'Effer farà parte di Hiab, ma continuerà ad operare con il suo brand e tramite la sua rete di distribuzione'. Anche l'appellativo "ex-tricolore" attribuito a Effer non è corretto in quanto si tratta di un'azienda che da oltre 50 anni produce interamente le sue gru in Italia ed è riconosciuta in tutto il mondo per l'affidabilità e la qualità dei suoi prodotti: una forza e un'identità del brand che Hiab ha tutto l'interesse a mantenere'.

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    Questo episodio del podcast K44 La Voce del trasporto parla di come sta cambiando la formazione erogata agli autisti per la guida economica durante l’emergenza della Covid-19. Anche in questo campo avanza la digitalizzazione.

Logistica

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …

Mare

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …