Array ( [0] => 35 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Zoomlion presenta nuovi elevatori e autogrù


Sono passati undici anni da quando il produttore cinese di macchinari per l'edilizia Zoomlion acquisì la lombarda Cifa, la cui sede principale resta a Senago. Era il giugno del 2008 e il colosso cinese - per intero Changsha Zoomlion Heavy Industry Science & Technology Development Co Ltd - batté il concorrente di casa Sany Heavy Industry Co e conquistò la maggioranza della società italiana con l'aiuto del fondo cinese di private equity Hony Capital, di Goldman Sachs e del fondo Mandarin Capital Partners (i cui principali investitori e sponsor sono il gruppo bancario Intesa Sanpaolo, Export-Import Bank of China e China Development Bank). Una operazione del valore di 500 milioni di euro che sta continuando a dare buoni frutti. Alle soglie del 2020 Zoomlion è la prima azienda cinese nel settore delle macchine da costruzione a essere quotata nelle borse di Shenzhen e Hong Kong, con un capitale sociale di 7.664 miliardi di RMB.
Il Gruppo sta espandendosi ad altre fasce di prodotto con l'obiettivo di presentare in Europa nuove gamme, come i carrelli elevatori, le gru mobili e le gru fisse. Gamma prodotti che è già distribuita in altri continenti. Nel mercato tricolore la sfida si basa sull'infrastruttura di Cifa e su una nuova BU europea Zoomlion-Cifa Europe che gode di propria struttura vendite, service, after sales, progettazione e assemblaggio ed è parte integrante del gruppo Cifa Spa. Spiega Davide Cipolla, amministratore unico di Zoomlion Cifa Europe: "la strategia del Gruppo è quella di essere presente in un mercato di grandi potenzialità per i settori del sollevamento e della logistica come quello europeo con una struttura locale basata in Italia".
Quale occasione migliore, allora, la manifestazione di Piacenza Gis per presentare al pubblico italiano le nuove gamme. Fra i carrelli elevatori erano esposti modelli controbilanciati diesel con motore Mitsubishi a quattro ruote da 2 tonnellate e montante triplex da 4,8 metri di sollevamento; i modelli elettrici sempre a quattro ruote da 2 tonnellate e alzata da 4,5 metri o quelli a tre ruote da 1,6 tonnellate. Esposti a Piacenza anche gli stoccatori da 1,2 tonnellate da 4,5 metri o i transpallet da 1,5 tonnellate con motore AC e batterie al litio. Tutti costruiti in Cina ma assemblati nel nuovo centro di Senago da 10mila mq in cui tutta la gamma di carrelli elevatori è esposta e in pronta consegna, e in cui opera la nuova società di servizi finanziari, Zoomlion Capital, che offre leasing e facilitazioni per i clienti.
Accanto ai carrelli, e sempre con marchiatura CE, la nuova gamma di autogrù ATC, totalmente progettata e costruita in Italia con in bella mostra la 960 della classe delle 70 tonnellate. Una tre assi con braccio da 48 metri, motore Mercedes Benz, trasmissione automatica ZF Taxon, sospensioni Hydac, assali Kessler e freni Wabco con Abs. A listino anche la ATC 1000 da 100 tonnellate di sollevamento e 57 metri di altezza massima di braccio principale. Ambedue su strada hanno una velocità di 80 km/h e possono superare pendenze di oltre il 60%, mentre il raggio di sterzata e per la prima di 9,4 metri e la seconda di 10.
Cipolla conclude affermando: "Tutte le decisioni strategiche che il Gruppo Zoomlion prende vedono il pieno coinvolgimento della Cifa come testa di ponte verso i nuovi mercati europei Emea. E il fatto di appartenere a un primario Gruppo cinese del settore ci ha dato la possibilità di avere a disposizione una serie di risorse utili per fare investimenti in ricerca e sviluppo per innovare i prodotti, mantenendo inalterata la capacità produttiva".

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Annunciate le dimissioni improvvide del presidente della Sezione Veicoli Industriali, Franco Fenoglio, e di quello della Sezione Rimorchi dell'associazione dei costruttori di veicoli esteri Unrae.

Logistica

  • Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    L'associazione degli spedizionieri Fedespedi indica le priorità per il trasporto delle merci e la logistica da inserire nel programma di spesa che il Governo italiano dovrà presentare all'UE per ottenere le risorse del Recovery Fund. Tre temi: digitalizzazione, connettività e sostenibilità.

Mare