Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

La Turchia potenza la Via della Seta


In un'intervista al giornale turco Sabah, il ministro dei Trasporti di Ankara, Cahit Turhan, ha fornito aggiornamenti sul programma di potenziamento delle infrastrutture per il trasporto e la logistica dedicato alla Belt and Road e che una volta terminato dovrebbe portare uno scambio commerciale pari a due miliardi di dollari al giorno. La Turchia si trova lungo il Corridoio centrale della nuova Via della Seta, che collega la Cina con l'Europa passando dal Kazakistan e dall'Azerbaigian, creando un asse di comunicazione che va da Shanghai a Londra.
Per favorire il transito delle merci e il commercio estero turco, il Governo ha avviato un piano per il potenziamento delle infrastrutture e la creazione di ventuno hub logistici. Riguardo a questi ultimi, il ministro Turhan ha annunciato che nove sono già operativi, uno è in costruzione e gli altri sono in fase di gara d'appalto, di progetto o di esproprio. Per quanto riguarda la ferrovia, il ministro ha ricordato che nel 2018 è stata inaugurata la nuova linea Baku-Tbilisi-Kars, che è fondamentale per i collegamenti tra Asia ed Europa. Intorno a questa ferrovia gravitano importanti progetti stradali, tra cui il Marmaray, il Yavuz Sultan Selim Bridge, l'autostrada North Marmara Motorway, l'Eurasia Tunnel e l'Osmangazi Bridge.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Autotrasporto

  • Prosegue il braccio di ferro su deroghe ai tempi di guida

    Prosegue il braccio di ferro su deroghe ai tempi di guida

    La ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, è stretta nella morsa tra la richiesta di derogare le norme sui tempi di guida degli autisti di veicoli industriali provenienti dalle associazioni dell’autotrasporto e la dura opposizione dei sindacati.

Logistica

Mare