Array ( [0] => 14 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Parte autostrada viaggiante tra Calais e Boulou


Dopo una lunga fase preparatoria, alle 2 di questa mattina è partito dal porto di Calais il primo convoglio del nuovo collegamento combinato strada-rotaia con Le Boulou, vicino a Perpignan (ai piedi dei Pirenei). Il treno, composto da venti vagoni che trasportano ciascuno due semirimorchi, arriverà a destinazione alle 23:00 del giorno stesso. In realtà, il viaggio inaugurale doveva avvenire il 12 gennaio, ma il ministero degli Interni francese ne ha chiesto il rinvio a causa della crisi dei migranti a Calais.
Il servizio è gestito dalla società VIIA, controllata da SNCF Logistics, che in questa fase iniziale ha programmato un viaggio in entrambe le direzioni la settimana, da lunedì a sabato, con l'obiettivo finale di raggiungere i due viaggi quotidiani, compresa la domenica. Con tale frequenza, l'autostrada viaggiante avrà una capacità di 40mila semirimorchi l'anno, dimezzando anche il tempo di viaggio stradale da 48 a 22 ore e tagliando le emissioni di CO2 di 50mila tonnellate l'anno. Secondo la VIIA, il costo del trasporto su rotaia è del 10-15% inferiore a quello del tutto strada.
L'arrivo del convoglio all'interno del porto di Calais permette ai semirimorchi di andare direttamente all'imbarco per Dover, realizzando così un trasporto trimodale strada-rotaia-mare di lunga distanza tra l'Europa meridionale e la Gran Bretagna. In particolare, VIIA punta al traffico di prodotti ortofrutticoli spagnoli diretti verso l'Europa occidentale. Su questa rotta, infatti, viaggiano circa 350mila autoarticolati l'anno.
Questa è la terza autostrada viaggiante francese, che sorge accanto a quella tra Le Boulou e Bettembourg, nel Lussemburgo (cui ha strappato il prima di più lunga d'Europa) e alla Chambéry-Orbassano (Torino). Si sta valutando l'avvio di una quarta autostrada viaggiante, che potrebbe collegare Le Boulou con Barcellona e per la quale è già avvenuto un test lo scorso novembre.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Autotrasporto

Logistica

Mare