Array ( [0] => 15 [1] => 8527 )

    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Migliorare l’accessibilità delle reti trans-europee di trasporto (Ten-T) garantendo più efficaci e rapide connessioni logistiche dai porti dell’Adriatico all’entroterra e promuovendo misure e soluzioni congiunte per ridurre i tempi di attesa alle frontiere dei Balcani Occidentali a beneficio della sostenibilità del trasporto merci nell’area. Questo è l’obiettivo di ADRIPASS, progetto coordinato dal Segretariato Esecutivo dell'Iniziativa Centro Europea (InCE) e finanziato nell’ambito del programma Interreg Adrion, che dal gennaio 2018 vede impegnati undici partner dell’area adriatico ionica tra i quali il Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale Gect ‘Euregio Senza Confini’, strumento comune di gestione politica delle Regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto e Carinzia il cui obiettivo è quello di favorire la cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale nell’Unione Europea (UE).

    Il progetto ADRIPASS nasce dalla necessità di comprendere meglio le barriere fisiche ed immateriali che ostacolano lo sviluppo dei nodi logistici e dei corridoi merci nell’area adriatico ionica, promuovendo un insieme integrato di misure e azioni volte a migliorare l’efficienza delle infrastrutture esistenti e l’adozione di innovazioni in ambito ICT nonché favorendo una migliore governance del settori trasporti rafforzando la coesione tra gli Stati membri dell’Unione Europea e gli Stati Extra-UE presenti nell’area.

    Oltre alle analisi sopra citate, ADRIPASS ha supportato i porti partner di progetto: Capodistria (Slovenia), Ploce (Croazia), Bar (Montenegro), Durazzo (Albania) e la Regione di Epiro (Grecia) nel concreto sviluppo di azioni sperimentali mirate ad aggiornare e potenziare le piattaforme ICT dei porti dedicate alla gestione amministrativa ed operativa dei processi in ambito portuale.

    L’aggiornamento operato tramite ADRIPASS del Port Community Systems consente oggi ai porti di ottimizzare e automatizzare i processi logistico-portuali in entrata e in uscita con benefici evidenti in termini di efficienza e sostenibilità per tutta la rete di trasporto merci della regione Adriatico-Ionica.

    Uno degli obiettivi principali del progetto è altresì creare una rete di cooperazione istituzionale permanente che permetta di sostenere azioni concrete a supporto della strategia EUSAIR ovvero la “Strategia Europea per la Macroregione Adriatico e Ionica” volta a promuovere il benessere economico e sociale della regione Adriatico-Ionica.

    Al fine di supportare le istituzioni locali ad affrontare adeguatamente le problematiche legate al trasporto merci multimodale nell’area di programma Adrion sono state inoltre condotte analisi specifiche sui vari punti di frontiera. L’Università Aristotele di Salonicco, assieme agli altri partner di progetto, ha coordinato indagini in campo e ricerche documentali mirate a identificare i principali problemi riscontrati in corrispondenza dei diversi tipi di nodi logistici lungo i corridoi in esame.

    I risultati della ricerca hanno consentito non solo di individuare le problematiche presenti presso i porti marittimi, i porti fluviali e i vari punti di frontiera (stradali e ferroviari) ma anche di evidenziare quanto sia reale la possibilità di migliorare significativamente i flussi merci nell’area Adriatico-Ionica intervenendo sulle infrastrutture già esistenti attraverso l’attuazione di misure immateriali e piccoli investimenti mirati.

    Grazie ai risultati dell’indagine condotta nell’ambito del progetto ADRIPASS, l’Istituto sui Trasporti e la Logistica (ITL) ha redatto un piano di azione transnazionale che da un lato riassume le soluzioni da adottare per superare le problematiche riscontrate nell’area presa in esame, dall’altro concorre anche alla definizione di una più generale roadmap per la loro attuazione.

    La conferenza finale del progetto ADRIPASS dal titolo “Strategie e Strumenti per ridurre gli ostacoli transnazionali”, promossa dal partner capofila InCE, si svolgerà online il giorno 2 dicembre 2020 dalle ore 9.30 alle 13.30. In questa sede verranno presentati i risultati di progetto, tra cui le azioni sperimentali condotte nei cinque porti selezionati nell’area Adriatico-Ionica. Sarà inoltre discussa da esperti di eccezione la tematica del miglioramento dell’efficienza dei corridoi delle reti trans-europee di trasporto attraverso l’utilizzo di soft measures e strumenti ICT quale chiave di sviluppo dell’intera regione.

    Interverranno alla tavola rotonda, moderata da Ulf Wikström– Interact; Matej Zakonjšek, direttore di TCT (Transport Community Permanent Secretariat), Maja Handjiska-Trendafilova, Responsabile del Dipartimento del Programma RCC (Regional Cooperation Council), Pierluigi Coppola, Coordinatore Pilastro 2 EUSAIR (Strategia Europea per la Macroregione Adriatico e Ionica), Franc Zepic, Coordinatore Priorità Area 1B EUSDR (Strategia Europea per la Macroregione del Danubio).

    Le attività sopra descritte rientrano nell’ambito del progetto europeo ADRIPASS, co-finanziato da fondi FESR e IPA a valere sul Programma Interreg Adrion 2014-2020.

    Per registrarsi alla conferenza cliccare qui:
    ADRIPASS FINAL CONFERENCE
    Il link per partecipare alla conferenza online sarà inviato solo ai partecipanti registrati.

    Per informazioni:

    Sito web: https://adripass.adrioninterreg.eu/
    e-mail: dileno@cei.int

     

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Podcast K44

Ultime notizie

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Giovannini riorganizza il ministero Mims ex Trasporti

LOGISTICA

Alleanza tra Maersk e Dfds per l’ammoniaca verde

LOGISTICA

Il ministro Giovannini è in isolamento fiduciario

LOGISTICA

Frode fiscale nella logistica a Roma

LOGISTICA

K44 videocast: il motore del 2040, seconda parte
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Sospeso divieto circolazione camion fino a 21 marzo

CAMIONSFERA

K44 podcast: diminuiscono le patenti per camion

CAMIONSFERA

Webuild primo nella gara della ferrovia Fortezza-Ponte Gardena

CAMIONSFERA

Tredici sigle dell’autotrasporto europee contro l’Austria

CAMIONSFERA

Come prendono fuoco i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Circolare ministero ex Trasporti su proroghe patenti e Cqc

CAMIONSFERA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32
previous arrow
next arrow
Slider