Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

Il primo Paese ad annunciare ufficialmente un ricorso alla Corte di Giustizia Europea contro alcuni provvedimenti del Primo Pacchetto Mobilità è stata la Romania (come ha scritto TrasportoEuropa nei giorni scorsi) ma altri cinque avrebbero già preparato la loro azione e i relativi documenti saranno pubblicati nei prossimi giorni sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. Lo rivela l’associazione francese dell’autotrasporto Fntr, citando i nomi, oltre che della Romania, di Bulgaria, Ungheria, Lituania, Malta e Polonia. Un elenco che potrebbe allungarsi, perché durante il percorso di approvazione del Pacchetto sono stati nove i Paesi comunitari che si sono opposti a parte o a tutti i provvedimenti.

La Fntr precisa che le norme maggiormente prese di mira sono quelle sul divieto di riposo settimanale in cabina, il rientro dell’autista in sede ogni quattro settimane, i limiti al cabotaggio stradale e l’obbligo di rientro del camion in sede ogni otto settimane. Su quest’ultimo punto la Commissione Europea ha commissionato una ricerca, che dovrebbe essere completata entro la fine dell’anno, per stabilire se contribuisce ad aumentare l’inquinamento dell’autotrasporto. L’associazione francese dichiara che di essere pronta, insieme con i suoi partner europei, “a difendere le regole di concorrenza eque e socialmente giuste nel trasporto stradale europeo”.

Il videocast K44 Risponde ha trattato il Primo Pacchetto Mobilità in diversi episodi, che vi riproponiamo di seguito:

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

  • Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Il progetto ADRIPASS ha lo scopo di migliorare l’accessibilità delle reti di trasporto europee con connessioni più efficienti dai porti dell’Adriatico all’entroterra e riducendo i tempi di attese alle frontiere dei Balcani. Ne parla una conferenza online il 2 dicembre.

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare