Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Cronaca

Normativa

Mare

    Protesta camion | ecco il testo dell’intesa firmata col Mims

    Il 17 marzo 2022 le associazioni dell’autotrasporto e la viceministra del Mims (ex Trasporti) hanno firmato il protocollo d’intesa sulle regole per il settore, ma il documento non è stato diffuso ufficialmente. La redazione di TrasportoEuropa è riuscita a ottenerlo, così da poter descrivere i contenuti in modo più dettagliato rispetto al comunicato ministeriale. Ricordiamo che questo protocollo riguarda solamente la parte normativa dell’accordo, lasciando la questione del prezzo del gasolio a un Decreto che dovrebbe uscire dal Consiglio dei ministri del 18 marzo.

    Dopo avere riscontrato la “grave difficoltà delle imprese di autotrasporto” e che “sono in corso agitazioni spontanee del settore dell’autotrasporto con il concreto rischio di un fermo nazionale”, si leggono alcune considerazioni generali, seguite dai punti dell’intesa. Il primo punto conferma lo stanziamento strutturale di 240 milioni per il settore, indicando anche la suddivisione: 70 milioni per la deduzione forfettaria delle spese non documentate, 140 milioni per la riduzione compensata dei pedaggi autostradali, 5 milioni per la formazione, 25 milioni per gli investimenti. Il testo precisa che il relativo Decreto interministeriale è stato firmato dai ministri del Mims e dell’Economia.

    Il secondo punto “dà atto al Governo” di avere inserito nel Decreto Legge numero 17 del 1° marzo 2022 uno stanziamento per l’autotrasporto di 79,6 milioni di euro e ne illustra la ripartizione: 10 milioni per la riduzione dei pedaggi autostradali, 5 milioni per la deduzione forfettaria delle spese non documentate alle imprese artigiane, 29,6 milioni per il credito d’imposta pari al 15% sull'acquisto di AdBlue (ma solo per i veicoli Euro VId), 25 milioni per il credito d’imposta pari al 20% sull’acquisto di gas naturale liquefatto per i veicoli industriali. Queste risorse si aggiungono a quelle strutturali.

    Il terzo punto riguarda la clausola sull’adeguamento del costo del carburante nei contratti scritti, ma in questo caso si tratta di un impegno perché il protocollo dice che “verrà promossa a livello normativo ogni soluzione per il rafforzamento e la redazione del contratto in forma scritta prevedendo quale elemento essenziale del contratto la clausola di adeguamento”. Per i contratti non scritti, questo punto stabilisce che sarà modificato l’articolo 6 del Decreto Legislativo 286/2005 per considerare in questi casi i valori indicativi dei costi di riferimento dell’autotrasporto, che il ministero Mims s’impegna ad aggiornare ogni tre mesi.

    Il quarto punto parla dei tempi di pagamento e anche in questo caso è un impegno: “Verrà promossa sul piano normativo ogni soluzione per rafforzare la disposizione di cui al comma 15 dell’articolo 83-bis del Decreto Legge 112/2008, garantendo controlli sul rispetto dei tempi di pagamento dei contratti di trasporto, anche mediante il coinvolgimento dell’Autorità Garante per la Concorrenza del Mercato e del Comitato Centrale per l’Albo Nazionale degli Autotrasportatori”.

    Il quinto punto è il più articolato e parla dell’attuazione del Regolamento UE 1055/2020 relativo al Primo Pacchetto Mobilità. Qua il ministero s’impegna a far rispettare i requisiti di accesso alle imprese di che effettuano trasporti di collettame mediante raggruppamento di più partite e spedizioni ciascuna di peso non superiore a 50 quintali. Sarà istituito un fondo per favorire la crescita della dimensione aziendale, anche mediante contributi per gli autotrasportatori monoveicolari che escono dal mercato, con contributi proporzionati alla massa complessiva dei veicoli con si esercita l’attività (da 5000 a 10mila euro forfettari). Il testo prevede la possibilità di conseguire senza esame l’idoneità professionale per svolgere trasporti internazionali a chi dimostra di averlo fatto per dieci anni precedenti al 20 agosto 2020. C’è anche la possibilità di un esame semplificato senza corso propedeutico per conseguire l'identità all’esercizio dell’attività con veicoli fino a 3,5 tonnellate per chi al 20 agosto 2020 ha conseguito l'attestato di frequenza al corso di formazione preliminare. Infine il ministero s’impegna ad aprire un dialogo con la Commissione Europea sulla necessità di avere almeno un veicolo di categoria ecologica più recente al fine di accedere alla professione.

    Il sesto punto riguarda l’esonero del contributo all’Autorità di Regolazione dei Trasporti per il 2022, cercando la relativa soluzione normativa. Il settimo punto riguarda i tempi di carico e scarico, anche se in modo piuttosto generico, perché l’impegno è solo di proseguire il confronto con la committenza e le associazioni dei vettori per rivedere le attuali regole. Anche per il marebonus e il ferrobonus il testo è generico, perché dice che “proseguiranno le interlocuzioni con la Commissione Europea per definire un nuovo progetto”. Lo scopo è dare i contributi direttamente alle imprese di autotrasporto. Gli ultimi due punti, telegrafici, affermano che “saranno accelerate tutte le procedure di pagamento degli incentivi e dei contributi dovuti” e che “il ministero s’impegna a proseguire le azioni a tutela del settore per l’attraversamento del Brennero”.

    SCARICA IL PDF DEL PROTOCOLLO D’INTESA SULL’AUTOTRASPORTO DEL 17 MARZO 2022

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Notizie Brevi

Aereo

  • L’Europa domina le spedizioni aeree globali

    L’Europa domina le spedizioni aeree globali

    Lo spedizioniere svizzero Kuehne + Nagel ha conquistato il vertice della classifica delle spedizioni aeree in termini di volumi e ricavi, davanti a Dhl, Dsv e DB Schenker. Un quartetto europeo che domina il trasporto aereo delle merci.

Ferrovia

  • Prima rotaia per l’alta velocità merci tra la Bulgaria e Istanbul

    Prima rotaia per l’alta velocità merci tra la Bulgaria e Istanbul

    La Turchia vuole affermarsi come centro di smistamento delle merci tra Asia ed Europa, giocando anche sull’emarginazione di Russia e Bielorussia. Il piano Transport Vision 2053 prevede forti investimenti nel trasporto, tra cui una nuova ferrovia di 230 chilometri sino alla Bulgaria.
Renault rinnova i furgoni elettrici Kangoo e Master

TECNICA

Renault rinnova i furgoni elettrici Kangoo e Master
IAA 2022 | semirimorchio Schmitz per la distribuzione urbana

TECNICA

IAA 2022 | semirimorchio Schmitz per la distribuzione urbana
IAA 2022 | Mercedes presenterà l’eActros per lungo raggio

TECNICA

IAA 2022 | Mercedes presenterà l’eActros per lungo raggio
IAA 2022 | pronti i nuovi camion medi di Daf

TECNICA

IAA 2022 | pronti i nuovi camion medi di Daf
Nuova generazione di robot nella logistica Amazon

TECNICA

Nuova generazione di robot nella logistica Amazon
previous arrow
next arrow
Phse potenzia le attività in Brasile con un’acquisizione

LOGISTICA

Phse potenzia le attività in Brasile con un’acquisizione
530 milioni per l’idrogeno nei camion e nei treni

LOGISTICA

530 milioni per l’idrogeno nei camion e nei treni
Anche la logistica Amazon soffre di carenza di personale?

LOGISTICA

Anche la logistica Amazon soffre di carenza di personale?
Il Parlamento inserisce la logistica nel Codice Civile

LOGISTICA

Il Parlamento inserisce la logistica nel Codice Civile
Sindacati di base firmano accordo con Fedit su corrieri

LOGISTICA

Sindacati di base firmano accordo con Fedit su corrieri
previous arrow
next arrow
Governo stanzia 200 milioni per il Gnl

ENERGIE

Governo stanzia 200 milioni per il Gnl
Laghezza entra nelle energie rinnovabili

ENERGIE

Laghezza entra nelle energie rinnovabili
Nuove centrali idroelettriche ad acqua fluente

ENERGIE

Nuove centrali idroelettriche ad acqua fluente
Contrabbando di gasolio evade 4 milioni di euro

ENERGIE

Contrabbando di gasolio evade 4 milioni di euro
Allerta dell’Iea sull’interruzione del gas russo

ENERGIE

Allerta dell’Iea sull’interruzione del gas russo
previous arrow
next arrow
K44 podcast | UE si prepara alle emergenze nel trasporto

SERVIZI

K44 podcast | UE si prepara alle emergenze nel trasporto
K44 video | servizi digitali AS24 per l’autotrasporto

SERVIZI

K44 video | servizi digitali AS24 per l’autotrasporto
K44 video | tracciamento intermodale di Sipli Fleet

SERVIZI

K44 video | tracciamento intermodale di Sipli Fleet
L’incaglio della Ever Given è un incubo assicurativo

SERVIZI

L’incaglio della Ever Given è un incubo assicurativo
Berlino finanzia il noleggio di camion a idrogeno

SERVIZI

Berlino finanzia il noleggio di camion a idrogeno
K44 podcast | l’evoluzione della Borsa carichi

SERVIZI

K44 podcast | l’evoluzione della Borsa carichi
GLS acquisisce piattaforma digitale per l’ultimo miglio

SERVIZI

GLS acquisisce piattaforma digitale per l’ultimo miglio
K44 podcast | Una piattaforma digitale per autotrasporto container

SERVIZI

K44 podcast | Una piattaforma digitale per autotrasporto container
previous arrow
next arrow