Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Francia investirà tre miliardi nelle idrovie

    Francia investirà tre miliardi nelle idrovie

    Voies Navigables de France ha stabilito il piano d’investimenti fino al 2030, che prevede uno stanziamento fino a tre miliardi di euro per potenziare il trasporto fluviale delle merci. Trecento milioni saranno spesi quest’anno.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Proposte dell’autotrasporto per ticket a Malpensa


    Dopo la protesta degli autotrasportatori che operano nella cargocity di Malpensa avvenuta ieri mattina (e per ora letteralmente sonora), nello stesso pomeriggio una delegazione della Fai di Milano, guidata dal suo presidente Angelo Sirtori, ha incontrato la Sea per affrontare la questione della sosta dei veicoli industriali. "È una situazione assurda e unica in tutta Europa", dichiara Sirtori a TrasportoEuropa. "Gli handler di Malpensa pagano un affitto alla Sea per usare gli spazi e non è concepibile che gli autotrasportatori che li servono debbano pagare la sosta, che è dovuta all'attesa per carico e scarico e dalle operazioni di ribalta".
    Dal 20 luglio, infatti, la Sea ha introdotto un ticket che ogni autista che accede all'area della cargocity deve prelevare all'ingresso. All'uscita, secondo il tempo che ha trascorso nell'area, deve pagare: i primi 90 minuti sono gratuiti; dalla quarta ora e fino a sette ore (dal lunedì al giovedì) oppure dalla quarta ora e fino a dieci ore (dal venerdì al sabato) deve pagare un euro l'ora; per soste da 7 a 12 ore deve pagare 10 euro; per soste da 12 a 24 ore deve pagare 18 euro; per ogni giorno successivo deve pagare 18 euro.
    Secondo alcune fonti, questo pagamento sarebbe stato introdotto perché la Sea ha rilevato che alcuni semirimorchi erano lasciati per parecchie ore, o giorni, nell'area della cargocity. "Ma anche in questo caso, bisogna rilevare che la maggior parte dei questi semirimorchi serve comunque la cargocity e fuori dall'area non c'è alcuna possibilità di sosta", aggiunge Sirtori.
    Durante l'incontro, la Fai di Milano ha portato alla Sea una proposta per risolvere la questione. La spiega lo stesso Sirtori: "Bisogna distinguere nettamente tra chi accede alla cargocity per caricare e scaricare, e in questo caso deve attendere anche più di tre ore, e chi vuole parcheggiare il veicolo o il semirimorchio. Nel primo caso, l'accesso deve sempre essere gratuito, nel secondo si può prevedere un pagamento. Quindi, noi proponiamo che le prime 24 ore siano sempre gratuite, mentre chi si ferma per un periodo superiore possa pagare".
    L'incontro è stata l'occasione anche per presentare alla Sea un'altra importante richiesta: la creazione di servizi igienici per gli autisti. "Sembra incredibile, ma nell'intera cargocity non esiste alcun tipo di servizio igienico per gli autisti che arrivano a caricare e scaricare e che devono chiedere il favore di usare quelli degli handler. La Sea ci ha detto che stanno installando i bagni chimici, ma non basta. Ci vogliono servizi completi, compresa la doccia, come ha dimostrato il caldo di questi giorni. Sarebbe il caso che i dirigenti della Sea facessero un giro in altri aeroporti europei, per capire come si gestisce una cargocity".
    Venerdì 7 agosto le parti s'incontreranno di nuovo e la Sea dovrebbe rispondere alla proposta della Fai Milano. Nel caso non si trovi una mediazione soddisfacente, gli autotrasportatori sono pronti a riprendere la protesta.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Cambianica ha ampliato e rinnovato la sede
    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Stretta di Londra sui clandestini in camion

    Stretta di Londra sui clandestini in camion

    Con la Brexit, la Gran Bretagna ha adottato nuove misure contro l’immigrazione clandestina, che interessano anche le imprese di autotrasporto internazionale che svolgono viaggi da e per l’isola. Previste sanzioni fino a 4000 sterline per ogni immigrato trovato a bordo.

Mare

TECNICA

Nasce il gemello digitale del container aereo

TECNICA

Iveco rinnova i camion per l’edilizia

TECNICA

K44 videocast: La nuova generazione di Volvo FH e FH16

TECNICA

Renault presenta la nuova generazione dell’Express Van

TECNICA

Alleanza per sviluppare celle a combustibile per camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Dsv Panalpina espande l’attività in Sud Africa

LOGISTICA

Centrali elettriche dismesse diventeranno depositi doganali

LOGISTICA

Due coop di trasporto alimentare si fondono in Good Truck

LOGISTICA

DB Schenker noleggia container SkyCell per i vaccini

LOGISTICA

Ministro Orlando riceve il SiCobas per vertenza FedEx
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Stretta di Londra sui clandestini in camion

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

K44 podcast: l’autotrasporto conta sul camion usato

CAMIONSFERA

Nuova proroga per l’Autobrennero, ma è stallo sulla concessione

CAMIONSFERA

La Camera acquisisce un esposto sulle autostrade liguri

CAMIONSFERA

Infrastrutture stradali, dati carenti e sicurezza aleatoria

CAMIONSFERA

Rinvio del rendiconto per contributi all’acquisto di camion

CAMIONSFERA

Indagini sulla morte di un camionista a Ravenna

CAMIONSFERA

Salari degli autisti italiani sono calati del 10% dal 2010

CAMIONSFERA

Nasce un portale per l’assunzione di camionisti

CAMIONSFERA

Le nuove scadenze di patente e Cqc

CAMIONSFERA

Due progetti per la ferrovia Salerno-Reggio Calabria

CAMIONSFERA

Francia e Spagna vogliono riaprire il tunnel ferroviario dei Pirenei

CAMIONSFERA

I corridoi ferroviari internazionali restano senza commissari

CAMIONSFERA

Bozza Pnrr prevede 25 miliardi per le infrastrutture e i trasporti

CAMIONSFERA

Un tavolo sull’Iveco al ministero Sviluppo Economico

CAMIONSFERA

Settantuno indagati per il crollo del ponte Morandi
previous arrow
next arrow
Slider