Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Le donne sono il 22% degli occupati nella logistica

    Le donne sono il 22% degli occupati nella logistica

    È ormai da qualche anno che la giornata dell’8 marzo è sempre più un iconico rimbalzo delle donne che nel mondo del lavoro svolgono ruoli o compiti di tradizionale appannaggio maschile. Nel settore della logistica sono solo il 22% degli occupati.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Nuovi impegni del ministero sull’autotrasporto

    Nel pomeriggio del 4 giugno 2020 si è svolta la seconda parte dell’incontro tra le associazioni dell’autotrasporto e i rappresentanti del ministero dei Trasporti sulle diverse richieste degli autotrasportatori . Anche da questa seconda teleconferenza non sono usciti provvedimenti concreti, bensì impegni da parte della ministra dei Trasporti a inserire alcune misure in futuri Decreti Legge. La prima richiesta della lista presentata alla ministra da Unatras riguarda i tempi di pagamento. La ministra ha dichiarato che intende potenziare nel Decreto Semplificazioni la normativa già in vigore, definendo l’ente che erogherà le sanzioni ai committenti nel caso di ritardati pagamenti. Questo ente sarà l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che agirà su segnalazione dell’Albo degli Autotrasportatori attivando la Guardia di Finanza. Questa soluzione non piace però a tutte le sigle dell’autotrasporto. La più battagliera è la Fiap, che da tempo chiede penalizzazioni automatiche, come l’indeducibilità delle fatture non liquidate o il versamento delle imposte e tributi allo Stato solo al pagamento effettivo della fattura emessa. In quest’ultimo caso, lo Stato stesso solleciterebbe il pagamento della fattura per ottenere quanto gli spetta

    Il secondo punto riguarda la pubblicazione dei costi minimi dell’autotrasporto, provvedimento che da anni vede su fronti contrapposti autotrasportatori e committenti. Il ministero afferma che per compilare il modello con le voci dei costi “manca ancora qualche dato”, che dovrebbe riguardare le informazioni provenienti dai costruttori dei veicoli e le assicurazioni. La Fiap ha chiesto un approfondimento per quanto riguarda il prezzo del gasolio, che mostra forti oscillazioni. L’associazione sottolinea che la committenza chiede una riduzione della tariffa quando il prezzo del gasolio scende, senza poi aumentarla se sale. Comunque il ministero dichiara che entro trenta giorni pubblicherà i costi.

    Altro nodo importante è il ritardo nelle revisioni dei veicoli industriali, che già esisteva prima dell’emergenza Covid-19 ma che quest’ultima ha accentuato a causa dell’interruzione delle verifiche. Ora gli autotrasportatori temono un ingolfamento subito dopo la scadenza della proroga. Una soluzione prospettata dalle associazioni è l’affidamento della revisione alle officine private. Su questo tema, la ministra ha dichiarato che nel Decreto Semplificazioni si concederà la revisione ai privati anche dei rimorchi e dei semirimorchi. In realtà la revisione dei privati ai veicoli è ancora sulla carta, perché mancano i Decreti attuativi, per i quali si starebbe già lavorando al ministero.

    Il Decreto Semplificazioni dovrebbe chiarire anche che le imprese dell’autotrasporto merci sono esentate dal pagamento del contributo all’Autorità di regolazione del Trasporto. Le associazioni hanno messo sul Tavolo anche l’erogazione di contributi e incentivi già stanziati. Per lo sconto sui pedaggi, il ministero ha confermato il supplemento di venti milioni per quest’anno, che sarà pagato entro la fine di giugno 2020. Le nuove risorse per il combinato strada-mare (30 milioni) e strada-rotaia (20 milioni) saranno erogate con gli attuali sistemi, che sono già approvati dall’Unione Europea. Però le associazioni chiedono un’erogazione diretta alle imprese di autotrasporto (invece che a quelle ferroviarie e marittime) e su questo punto la ministra si è impegnata a trattare con la Commissione Europea per applicarlo il prossimo anno.

    Le associazioni artigiane hanno chiesto il mantenimento della somma di 48 euro al giorno per le deduzioni forfettarie delle spese non documentate e la ministra ha annunciato di avere trovato le risorse, che saranno stanziate in conversione del Decreto Rilancio. Le associazioni hanno chiesto di rinviare l’esclusione dal rimborso delle accise per i camion Euro 3 ed Euro IV e la ministra ha risposto che per farlo bisogna prima trovare la copertura finanziaria in Parlamento. Infine, per la formazione, la ministra ha annunciato l’estensione agli enti professionali privati della possibilità di riattivare i corsi in presenza sugli aspetti professionalizzanti, come la Cqc, l’accesso alla professione e l’Adr.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • La Cin Tirrenia rischia il fallimento

    La Cin Tirrenia rischia il fallimento

    Il Tribunale di Milano respinge una nuova richiesta di rinvio del concordato preventivo avanzata da Cin Tirrenia e la Procura chiede la procedura di fallimento. I giudici milanesi aprono anche un’inchiesta conoscitiva per Moby su contributi ai partiti e spese per i vertici aziendali.

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Strage in magazzino FedEx d’Indianapolis

LOGISTICA

K44 podcast: come cambia l’offerta di lavoro nella logistica

LOGISTICA

Venezia vuole produrre idrogeno verde per il trasporto

LOGISTICA

Alibaba.com con Nola Business Park nel commercio elettronico

LOGISTICA

Allarme anche per la carenza di materie plastiche
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Dkv avvia il pagamento telematico in Italia

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo
previous arrow
next arrow
Slider