Array ( [0] => 31 )

Primo piano

  • Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

    Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

    Il 25 maggio entrerà in vigore il nuovo quadro giuridico per la completa digitalizzazione della procedura Tir a livello globale. Può servire anche per i trasporti da e per la Gran Bretagna.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Annullato l’incontro sui licenziamenti di Arcese


    Salta la mediazione governativa sulla mobilità di Arcese Trasporti, che doveva discutere del nuovo piano proposto dall'azienda di Arco come alternativa a 73 licenziamenti. Il ministero per lo Sviluppo Economico ha annullato l'incontro di ieri tra i sindacati e la rappresentanza aziendale, perché le assemblee dei lavoratori che si sono svolte dopo il 12 gennaio (data dell'ultima riunione tra le parti) hanno respinto l'ipotesi alternativa presentata da Arcese di ridurre gli esuberi a 65 e di attivare procedure di ricollocazione interna, esterna e di mobilità verso la pensione.
    Ma ieri i sindacati confederali e l'azienda si sono comunque riuniti in una sede non governativa, ossia quella dell'associazione degli autotrasportatori Anita (cui aderisce Arcese). In una nota diffusa dalla Fit Cisl del Trentino, si precisa che le organizzazioni sindacali hanno ribadito che nel comunicato diffuso nei giorni scorsi dal sindacato autonomo Cobas (contrario all'accordo) "non era espressa una volontà unanime, ma solo la presa di posizione di una piccola parte dei lavoratori dell'azienda". Al termine dell'incontro all'Anita, i sindacati confederali hanno "ribadito comunque l'inopportunità di mettere in mobilità parte del personale viaggiante, ma al tempo stesso di continuare un percorso in azienda che possa dare chance lavorativa sempre su base volontaria". Comunque, la riunione è terminata con il mancato accordo, come previsto dalla Legge 223/91 perché "una parte della RSU non ha accettato evitando di sottoscrivere il documento finale".
    Resta ancora uno spiraglio aperto per la trattativa, perché la ratifica del mancato accordo deve giungere anche dal ministero del Lavoro, che potrebbe convocare entro trenta giorni le parti per tentare un'ultima mediazione. Se ciò non avverrà e anche il ministero del Lavoro prenderà atto del mancato accordo, Arcese potrà attuare i licenziamenti originari entro 120 giorni dalla chiusura della fase sindacale.
    Il verbale dell'assemblea convocata a Rovereto il 17 gennaio 2015 dalla RSU di Arcese Trasporti respinge "all'unanimità" la proposta aziendale sui licenziamenti (seguita alla riunione al ministero del 12 gennaio) perché ritiene "inaccettabile" la scelta dell'azienda di ridurre il numero degli autisti. Il documento motiva tale scelta affermando che l'azienda "ha sostituito e ancora oggi sostituisce i propri autisti collocati in cassa integrazione con autisti e mezzi esterni". Inoltre, prosegue il documento "molti mezzi aziendali lasciati liberi dagli autisti che in questi anni hanno lasciato l'azienda sono stati ceduti a ditte esterne, i cui movimenti sono sempre stati gestiti dagli uffici della sede aziendale di Arcese Trasporti".
    Il verbale dell'assemblea denuncia anche "una precisa scelta di azzeramento del personale viaggiante con contratto italiano", spiegando che "negli ultimi cinque anni il numero degli autisti è calato di circa cento unità all'anno, passando dai 791 del 2009 agli attuali 111, secondo dati aziendali". Perciò, l'assemblea chiede il ritiro di "qualsiasi ipotesi di ricollocazione, licenziamento e messa in mobilità". Il documento si conclude diffidando le rappresentanze sindacali a "sottoscrivere con l'azienda accordi di qualsivoglia natura prima che questi vengano valutati e approvati dall'assemblea dei lavoratori". Ed è proprio sulla base di questa diffida che il ministero per lo Sviluppo Economico ha annullato la riunione di ieri. Ma a questo punto, la situazione pare in netto stallo, almeno fino a quando il fronte sindacale resterà diviso.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Il gruppo armatoriale napoletano Grimaldi potenzia la sua presenza in Spagna tramite l’acquisto dalla Naviera Armas Trasmediterránea di cinque traghetti e due terminal portuali a Barcellona e Valencia.

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Alibaba.com con Nola Business Park nel commercio elettronico

LOGISTICA

Allarme anche per la carenza di materie plastiche

LOGISTICA

Amazon aprirà tre logistiche in Veneto

LOGISTICA

Prefetto di Piacenza chiede Tavolo governativo su FedEx

LOGISTICA

Deutsche Post stanzia sette miliardi nella logistica sostenibile
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile
previous arrow
next arrow
Slider