Array ( [0] => 11 )

Primo piano

  • Pronti dieci camion elettrici Lion per Amazon

    Pronti dieci camion elettrici Lion per Amazon

    Entro la fine del 2020 il costruttore canadese Lion Electric consegnerà ad Amazon i primi due esemplari del suo autocarro elettrico e altri otto seguiranno nel 2021. La compagnia ferroviaria CN firma un ordine per cinquanta trattori.

Podcast K44

Normativa

La Germania muove un terzo del cargo aereo europeo

Il Cluster Cargo Aereo (Anama, Assaereo, Assohandlers e Ibar) ha presentato il 26 ottobre 2020 la seconda ricerca sul trasporto aereo delle merci svolta dall’Osservatorio Cargo Aereo, che si articola in diversi capitoli. Quello dedicato all’Europa conferma il ruolo prevalente degli aeroporti tedeschi, che nel 2019 avevano una quota del 32% dell’interno volume caricato e scaricato dalle stive in Europa. Al secondo posto e a notevole distanza troviamo gli scali olandesi (che poi significa Amsterdam) col 15% e al terzo quelli quelli francesi col 13%. Gli aeroporti italiani sono in quinta posizione, col 7% dei volumi, dopo quelli britannici (9%).

Se invece dei volumi movimentati consideriamo il valore delle merci, il vertice della graduatoria non cambia, ma mutano le percentuali. Infatti quella della Germania scende al 24%, quella olandese al 12% e quella francese al 10%, mentre la quota britannica sale al 20%. L'Italia resta al 7%, in compagnia del Belgio (che nei volumi è al 6%). Secondo l’Osservatorio, le cargocity degli aeroporti del Centro-Nord Europa mantengono una posizione predominante grazie a due fattori: ruolo di primo piano anche nelle connessioni passeggeri, soprattutto intercontinentali, e una compagnia di bandiera che fa da traino.

Un ruolo importante è il trasporto aviocamionato, che trasferisce importanti volumi da un’area geografica verso aeroporti situati in altre zone o Paesi. Un fenomeno che colpisce molto l’Italia, perché una parte consistente dell’import-export italiano viaggia su strada da e per scali di altri Paesi europei, dove s’imbarca sugli aerei. La ricerca non mostra numeri perchè i volumi di questo traffico non sono misurabili, mancando un tracciamento preciso.

Dopo i Paesi, la ricerca considera i principali aeroporti europei. In Germania, quello di Francoforte muove circa la metà dei volumi tedeschi (situazione analoga all’Italia con Malpensa), ma Lipsia-Halle ha un importante 24% (a fronte del 9% del 2008) e Colonia-Bonn il 16%, mentre Monaco di Baviera è al quarto posto col 7%. In Francia s’impone lo scalo parigino di Charles De Gaulle, che dal 2008 al 2019 è aumentato il traffico del 45%. La ricerca considera anche l’andamento dei traffici merci nei principali aeroporti europei tra il 2018 e il 2019, quindi prima della crisi causata dalla Covid-19, che mostra una flessione del tre percento.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

  • Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Il progetto ADRIPASS ha lo scopo di migliorare l’accessibilità delle reti di trasporto europee con connessioni più efficienti dai porti dell’Adriatico all’entroterra e riducendo i tempi di attese alle frontiere dei Balcani. Ne parla una conferenza online il 2 dicembre.

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Due gru ferroviarie al PSA Pra’

    Due gru ferroviarie al PSA Pra’

    Il terminal container PSA Pra’ del porto di Genova ha messo in servizio due gru di ferrovia, che hanno richiesto un investimento di sette milioni di euro. Contribuiscono ad aumentare il trasporto su rotaia dei contenitori.