Array ( [0] => 11 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    La Germania muove un terzo del cargo aereo europeo

    Il Cluster Cargo Aereo (Anama, Assaereo, Assohandlers e Ibar) ha presentato il 26 ottobre 2020 la seconda ricerca sul trasporto aereo delle merci svolta dall’Osservatorio Cargo Aereo, che si articola in diversi capitoli. Quello dedicato all’Europa conferma il ruolo prevalente degli aeroporti tedeschi, che nel 2019 avevano una quota del 32% dell’interno volume caricato e scaricato dalle stive in Europa. Al secondo posto e a notevole distanza troviamo gli scali olandesi (che poi significa Amsterdam) col 15% e al terzo quelli quelli francesi col 13%. Gli aeroporti italiani sono in quinta posizione, col 7% dei volumi, dopo quelli britannici (9%).

    Se invece dei volumi movimentati consideriamo il valore delle merci, il vertice della graduatoria non cambia, ma mutano le percentuali. Infatti quella della Germania scende al 24%, quella olandese al 12% e quella francese al 10%, mentre la quota britannica sale al 20%. L'Italia resta al 7%, in compagnia del Belgio (che nei volumi è al 6%). Secondo l’Osservatorio, le cargocity degli aeroporti del Centro-Nord Europa mantengono una posizione predominante grazie a due fattori: ruolo di primo piano anche nelle connessioni passeggeri, soprattutto intercontinentali, e una compagnia di bandiera che fa da traino.

    Un ruolo importante è il trasporto aviocamionato, che trasferisce importanti volumi da un’area geografica verso aeroporti situati in altre zone o Paesi. Un fenomeno che colpisce molto l’Italia, perché una parte consistente dell’import-export italiano viaggia su strada da e per scali di altri Paesi europei, dove s’imbarca sugli aerei. La ricerca non mostra numeri perchè i volumi di questo traffico non sono misurabili, mancando un tracciamento preciso.

    Dopo i Paesi, la ricerca considera i principali aeroporti europei. In Germania, quello di Francoforte muove circa la metà dei volumi tedeschi (situazione analoga all’Italia con Malpensa), ma Lipsia-Halle ha un importante 24% (a fronte del 9% del 2008) e Colonia-Bonn il 16%, mentre Monaco di Baviera è al quarto posto col 7%. In Francia s’impone lo scalo parigino di Charles De Gaulle, che dal 2008 al 2019 è aumentato il traffico del 45%. La ricerca considera anche l’andamento dei traffici merci nei principali aeroporti europei tra il 2018 e il 2019, quindi prima della crisi causata dalla Covid-19, che mostra una flessione del tre percento.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

K44 videocast: il motore del 2040, seconda parte

LOGISTICA

Nasceranno sedici distributori di biometano per camion

LOGISTICA

Un generale esperto in logistica per l’emergenza Covid

LOGISTICA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

LOGISTICA

È corretto il nuovo nome del ministero dei Trasporti?
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Tredici sigle dell’autotrasporto europee contro l’Austria

CAMIONSFERA

Come prendono fuoco i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Circolare ministero ex Trasporti su proroghe patenti e Cqc

CAMIONSFERA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero
previous arrow
next arrow
Slider