TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Milano estende divieto ai diesel Euro3

E-mail Stampa PDF

Alle 7:30 del 25 febbraio 2019 è entrata in vigore la nuova Area B della zona a traffico limitato del capoluogo lombardo, che è la più estesa d'Italia e che mette al bando i motori a gasolio più vecchi e da ottobre anche gli Euro 4.


Milano Iveco viaDante mattinaOggi entra in vigore l'Area B di Milano, che si affianca all'Area C per limitare l'accesso degli autoveicoli leggeri e pesanti con il fine di contrastare l'inquinamento. Con l'attivazione dell'Area B, il capoluogo lombardo può vantare la zona a traffico limitato più estesa d'Italia, che copre il 72% del territorio comunale e un bacino di 1,4 milioni di abitanti. Per ora, l'Area B non impone pagamento per l'accesso, a differenza dell'Area C, ma stabilisce il divieto di accesso ai veicoli benzina Euro 0 e diesel Euro 0, 1, 2, 3 e alle moto a due tempi Euro 0, 1 dal lunedì al venerdì, dalle ore 7:30 alle ore 19:30, esclusi i festivi. Dal 1° ottobre 2019 sarà vietato l'ingresso all'Area B anche dei veicoli Euro 4, che già non possono entrare nell'Area C dal 2017. Poi arriveranno altri divieti progressivi fino al 2030, quando Milano vieterà tutti i veicoli con motore diesel.
All'Area B si accede tramite 187 varchi, quindici dei quali sono già dotati di videocontrollo, con telecamere collegate a un sistema informatico. Il Comune di Milano prevede che "dall'introduzione di Area B, tra il 2019 e il 2026, le emissioni atmosferiche da traffico si ridurranno complessivamente di circa 25 tonnellate di PM10 allo scarico e di 900-1.500 tonnellate di ossidi di azoto: nel primo caso si tratterà di un'accelerazione immediata con già il 14% di emissioni in meno nel 2019 (-24% nel 2020 e -21% nel 2021); nel caso dell'ossido di azoto il calo maggiore si presenterà tra il 2023 e il 2026 con -11% ogni anno, ma già dal 2019 e gli anni successivi il NOx diminuirà del 5% ogni anno".
Per consentire ai proprietari di autoveicoli di adeguarsi alle nuove regole, nei primi dodici mesi di attuazione del provvedimento tutti avranno cinquanta giorni di libera circolazione anche non consecutivi. Dal secondo anno di entrata in vigore di Area B i residenti a Milano e le imprese della città avranno 25 giorni all'anno di libera circolazione anche non consecutivi, previa registrazione al sistema on line, tutti gli altri cinque giorni. Solo all'esaurimento dei giorni di libera circolazione scatterà la sanzione.
Il Comune di Milano ha anche istituito incentivi per sostituire i veicoli inquinanti, stanziando 7 milioni di euro: sarà aperto il bando per la rottamazione di diesel euro 0, 1, 2, 3, 4 immatricolati merci e loro sostituzione con veicoli meno inquinanti, e per quelli immatricolati persona anche per acquisto di scooter, biciclette a pedalata assistita e/o pieghevoli, cargo bike e abbonamenti annuali Atm. Il Comune ha già concluso i bandi sull'acquisto dei filtri antiparticolato FAP, con i quali in questi due anni ha erogato 1.370.800 euro di contributi per 474 veicoli merci.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2714

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed