Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Interglobo avvia nuova fase di sviluppo


    Interglobo, Casa di Spedizione controllata dalla famiglia Parodi ha archiviato un 2016 più che soddisfacente e si prepara a incrementare l'attività nel 2017. A tracciare un bilancio sull'andamento del gruppo è il presidente Fabrizio Parodi che spiega: "Il 2016 ha seguito la falsa riga del 2015 e per il 2017 abbiamo diversi progetti di espansione della nostra struttura che mi auguro vadano in porto al più presto. Il 65% del nostro fatturato è generato all'estero tra Nord America, Asia e Sud America ed è proprio in questi mercati che prevediamo nei prossimi anni una buona espansione anche nella logistica che ci sta dando parecchie soddisfazioni e dove contiamo di continuare a fare i nostri investimenti".
    Il fatturato consolidato del 2015 è stato di circa 248 milioni di euro con un Ebidta di euro 10,5 milioni, con un utile netto di 5,3 milioni e una posizione finanziaria netta (indebitamento) di 3 milioni. "Ogni anno, Interglobo gestisce 120mila teu spediti via mare, oltre ad alcuni milioni di chilogrammi via aerea", prosegue Parodi, sottolineando come il mercato principale per Interglobo sia il Nord America, grazie a una rete di uffici sparsi fra New York, Miami, Houston, Dallas, Atlanta, Los Angeles, Montreal e Toronto.
    Negli ultimi vent'anni il gruppo ha sviluppato un network di sedi anche in Sud America (Cile e Perù) e in Asia (Cina, Vietnam, Thailandia, Malesia e Indonesia). Fra gli obiettivi di Interglobo per il futuro c'è anche quello di "lavorare per migliorare i reparti aerei che stanno comunque crescendo nel mondo grazie a un network ben consolidato e a buone piattaforme logistiche messe in piedi negli anni".
    Parodi offre il suo punto di vista di spedizioniere internazionale anche sul tema del progressivo consolidamento in atto fra le compagnie di navigazione: "Negli ultimi anni, abbiamo visto un continuo aggregarsi di vettori nel mondo dello shipping container e questo per noi significa intensificare le collaborazione con armatori, cui portiamo sempre maggiori concentrazioni di volume aiutandoli nella gestione della clientela. Ritengo che l'accoppiata armatore-spedizioniere sia vincente, a patto che tutti siano in grado di stare al passo, quindi inclusa la Casa di Spedizioni che gioco forza deve crescere. Dunque l'evoluzione in atto mi pare un'opportunità".
    Sui nuovi progetti cui l'azienda sta lavorando e su cui sarà impegnata nel corso dei prossimi mesi, il numero uno di Interglobo vuole mantenere un certo riserbo ma qualcosa lascia intendere: "Stiamo aprendo piattaforme logistiche a supporto di quanto già disponiamo per strutturarci sempre meglio e stare al passo con il gigantismo navale". Ciò lascia intendere che stanno investendo in aree limitrofe ai maggiori porti internazionali.
    A proposito di consolidamento nello shipping e alla luce di operazioni come quella recente fra Aprile e Savino Del Bene, sorge spontanea la domanda se Interglobo sia interessata ad acquisire o fondersi con altri operatori per crescere. La risposta dell'imprenditore genovese è chiara: "Siamo sempre attenti e con un occhio vigile su aziende che potrebbero ben integrarsi con noi. Lo abbiamo fatto nel 1973 con la storica Ditta Morra e nel 1999 con la centenaria Ditta Queirolo. Non è semplice fare un'acquisizione, perché dobbiamo verificare se le persone si possano integrare bene con noi e che tutto si combini con la nostra mentalità e con i nostri intenti".

    Nicola Capuzzo

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    La Commissione Europea ha diffuso uno studio che mostra come l’obbligo di rientro in sede dei camion che svolgono autotrasporto internazionale dopo otto settimane, previsto dal Primo Pacchetto Mobilità, può aumentare l’impatto ambientale del trasporto. Vero problema o manovra politica per modifiche? Ne parla Paolo Cesaro in questo podcast di …

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia

LOGISTICA

Sindacati interrompono negoziato su Ccnl Logistica e Trasporto
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider