Primo piano

  • La svolta di Ceva in Italia

    La svolta di Ceva in Italia

    Dopo l'acquisizione da parte della compagnia francese Cma Cgm, la filiale italiana della multinazionale della logistica annuncia un piano di sviluppo triennale e un rinnovo dell'apparato dirigente.  

Podcast K44

Normativa

Interdizione per dirigenti coop logistica friulana


Il Nucleo di Polizia economica-finanziaria di Pordenone ha avviato da un anno un'indagine su una cooperativa che fa parte di un Gruppo che fornisce servizi di facchinaggio, movimentazione merci e servizi ecologici in tutto il Triveneto per reati che riguardano l'utilizzo di manodopera. Secondo gli inquirenti, la cooperativa (di cui non forniscono il nome) avrebbe avuto solo la funzione di aggregare forza lavoro, che poi forniva ad altre imprese, svolgendo quindi una somministrazione abusiva di manodopera.
Dal 2014 al 2016 la coop avrebbe usato in modo irregolare 311 lavoratori, attuando anche una frode fiscale. Per svolgere quest'attività, l'impresa avrebbe contabilizzato falsi costi tramite fatture per operazioni inesistenti emessa da altre cooperative di Padova, La Spezia, Bari e Pordenone. Queste ultime sarebbero state create proprio per attuare questa frode e avrebbero emesso fatture false per 5,4 milioni di euro. Grazie a questo meccanismo, la coop di Pordenone ha potuto caricare la sua contabilità con costi mai sostenuti e produrre quindi finti credici Iva, che poi usava per compensare versamenti fiscali e contributivi.
Sono stati gli stessi lavoratori della coop a denunciare, tramite proteste, lo sfruttamento e la scarsa sicurezza. Infatti, l'impresa non rispettava le regole e i compensi del contratto nazionale e pagava una parte dei compensi sotto forma di trasferte mai compiute. Al termine di questo filo d'indagine, i magistrati hanno attuato un sequestro preventivo per quattro milioni e cinquantamila euro. Ora il Gip ha emesso il provvedimento dell'interdizione da attività professionali e imprenditoriali verso l'amministratore di diritto e di fatto della cooperativa.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

Logistica

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Mare

  • Fusione Psa-Sech a Genova rinviata all’Avvocatura di Stato

    Fusione Psa-Sech a Genova rinviata all’Avvocatura di Stato

    L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale annuncia il rinvio all’Avvocatura di Stato del dossier sulla fusione tra i terminal container di Psa Pra’ e Sech, dopo non avere ricevuto una risposta dal ministero dei Trasporti.