Array ( [0] => 14 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Progetti per navigare il Po 365 giorni l’anno


    L'Agenzia che gestisce il Po ha presentato in un convegno che si è svolto a Mantova il 16 dicembre 2015 il progetto 365 Po River System per sviluppare la navigabilità del fiume durante l'intero anno, dall'Adriatico a Cremona. Nello stesso evento, l'Aipo ha presentato anche lo studio di fattibilità del nuovo canale navigabile Milano-Cremona.
    Oggi, i battelli commerciali non possono navigare sul Po durante i periodi di magra accentuata, a causa dei bassi fondali. L'Agenzia sta già attuando lavori per aumentare le potenzialità del fiume, come quelli al porto di Valdaro di Mantova, nell'Idrovia Ferrarese e la nuova conca di Isola Serafini a Piacenza. Il prossimo passo è attuare opere, ben più consistenti, che assicurino la navigazione per 365 giorni l'anno, condizione necessaria per favorire gli investimenti nel trasporto fluviale lungo la Pianura Padana.
    La soluzione della regimazione prevede la costruzione di cinque traverse lungo il corso del Po, che consentirebbero di regolare il deflusso delle acque, stabilizzando così il livello del fiume. Inoltre, bisogna alzare il fondo alveo, che negli anni si è abbassato. Questo progetto richiede un investimento tra 2,2 e 2,8 miliardi di euro che sarebbe ripagato non solo dallo sviluppo del trasporto, ma anche dalla produzione di energia idroelettrica (550 GW l'anno). Gli effetti negativi sono l'impatto sul paesaggio e l'innalzamento della falda, che causerà maggiori costi per i consorzi di bonifica.
    L'alternativa è la sistemazione a corrente libera, che prevede la costruzione di pennelli fluviali e il ridisegno di alcune curve di navigazione. In questo caso, il costo sarebbe limitato a 600 milioni di euro e si avrebbe un minore impatto sul paesaggio e sulla falda. Però, questa soluzione non permette la navigazione commerciale durante le magre pronunciate e il rischio di ulteriore incisione dell'alveo in alcuni punti.
    Un punto critico emerso durante il convegno è che è difficile stabilire il rapporto tra costi e benefici di tali interventi. L'investimento per queste opere non si ripaga solamente con il loro utilizzo, quindi sono necessari ingenti investimenti pubblici, che sarebbero compensati da benefici non immediatamente calcolabili, come la riduzione del trasporto stradale, aumento di traffici merci, opportunità per insediamenti imprenditoriali e nuova occupazione. Una parte di costi potrebbe essere finanziata dall'Unione Europea, tramite i fondi Connecticut Europa Facilita, e dalla Cassa Depositi e Prestiti.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Unatras vuole incontrare il ministro dei Trasporti

    Unatras vuole incontrare il ministro dei Trasporti

    L’unione dell’autotrasporto Unatras chiede al ministro dei Trasporti, Enrico Giovannini, di aprire un Tavolo di confronto per individuare le questioni più urgenti su cui intervenire, tra cui i recenti ostacoli apparsi in Germania e Austria.

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia

LOGISTICA

Sindacati interrompono negoziato su Ccnl Logistica e Trasporto
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider