Array ( [0] => 14 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Chiarimenti su trasporti eccezionali intermodali


La circolare affronta tre temi: la circolazione di veicoli industriali usati per trasporti intermodali, la deroga ai divieti di circolazione per i veicoli che rientrano in sede e l'esibizione dei documenti di circolazione dei rimorchi e semirimorchi. Nel primo caso, la nota precisa che il complesso veicolare che svolge trasporti intermodali con un'altezza fino a 4,30 metri non è soggetto alle autorizzazioni previste per l'autotrasporto eccezionale, come previsto dalle modifiche dell'articolo 10 del Codice della Strada che estendono ai rimorchi e semirimorchi intermodali quanto già concesso ai container e alle casse mobili. La nota aggiunge che la definizione di trasporto intermodale internazionale è più estesa di quella di trasporti combinati descritta della Direttiva 92/106. Sui documenti di circolazione di rimorchi e semirimorchi con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate, il ministero degli Interni afferma che l'esibizione a un controllo dell'originale può essere sostituita da una fotocopia autenticata dallo stesso proprietario con la sua firma. Infine, la nota ribadisce alle pattuglie della Polstrada che la deroga ai divieti di circolazione per i veicoli che rientrano in sede entro un raggio di 50 chilometri vale per veicoli carichi e vuoti.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’Europa riforma l’autotrasporto internazionale

    L’Europa riforma l’autotrasporto internazionale

    La sera dell’8 luglio il Parlamento Europeo ha approvato definitivamente il Primo Pacchetto Mobilità, che cambia le regole sul riposo e il distacco degli autisti, il cabotaggio stradale, il cronotachigrafo e la costituzione di società di comodo all’estero. Un passo avanti contro il dumping sociale e la concorrenza sleale nell’autotrasporto.

Logistica

Mare