Primo piano

  • Le priorità degli spedizionieri in Europa

    Le priorità degli spedizionieri in Europa

    Clecat, l'associazione europea degli spedizionieri e degli operatori logistici, ha pubblicato un elenco di priorità alla Commissione Europea utili a migliorare la competitività del trasporto merci nei prossimi cinque anni.  

Podcast K44

Normativa

La Cina investe nei raccordi ferroviari

I numeri non devono impressionare più di tanto perché sono quelli di un gigante e quindi rapportati a un paese sterminato. La Cina, dopo aver varato il più coraggioso programma di nuove linee ad alta velocità per i passeggeri e investito in modo continuativo per dare vita a una moderna Via della Seta, vuole accelerare ulteriormente lo sviluppo del trasporto merci per ferrovia. E lo fa in grande stile programmando la costruzione di oltre 1500 chilometri di raccordi ferroviari con porti, terminal logistici e impianti industriali.
Sono 127 i collegamenti compresi nel piano varato dal governo di Pechino. Il programma ha un obiettivo ambizioso, quello di aumentare il trasporto merci su rotaia di un miliardo di tonnellate l'anno, vale a dire il 30% in più rispetto ai risultati raggiunti nel 2017. Con un occhio sempre più rivolto all'esportazione. Si prevede che almeno l'80% degli impianti industriali e dei terminal logistici che movimentano grandi volumi saranno collegati alla rete ferroviaria entro la fine del 2020. Entro il 2025 la quota raggiungerà l'85%.
In particolare, la ferrovia metterà in rete tutti i porti commerciali che si trovano lungo il corso del Fiume Azzurro, il principale crocevia economico della Cina. Tutti i raccordi ferroviari sono messi sullo stesso piano nella programmazione degli investimenti, anche se variano molto per lunghezza e per volumi di traffico previsti. Quello di maggiore estensione, di 64 km, collegherà il porto di Lianyungang alla rete nazionale. Secondo i dati governativi, in Cina le pratiche burocratiche per accedere a una connessione ferroviaria sono particolarmente celeri e le autorità ferroviarie locali, se tutta la documentazione è corretta, sono tenute a rilasciare l'approvazione in meno di un mese.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

Logistica

  • Oaktree acquisisce il 40% di  MBE Worldwide

    Oaktree acquisisce il 40% di MBE Worldwide

    Il 19 febbraio 2020 è stato annunciato l’accordo che prevede l’acquisizione del 40% di MBE Worldwide da parte della società d’investimenti Oaktree Capital Management, tramite un progressivo aumento di capitale. Il controllo resta nella mani della famiglia Fiorelli.

Mare