Primo piano

  • Guerre commerciali danneggiano la logistica italiana

    Guerre commerciali danneggiano la logistica italiana

    La Nota Congiunturale di Confetra relativa al primo semestre del 2019 mostra un parziale arretramento della filiera del trasporto delle merci, causata dalla crisi della produzione industriale e del commercio globale.

Podcast K44

Normativa

Raddoppiano furti camion in Italia nel 2018


Viasat lancia un allarme sull'impennata di furti e rapine di veicoli industriali nel nostro Paese che, secondo un rapporto diffuso il 5 giugno 2019, nel 2018 sono stati 3395 contro i 1598 dell'anno precedente, segnando un aumento del 112,45%. Non è solo la quantità dei casi a preoccupare, ma anche la qualità, perché cresce la violenza contro gli autisti. I dati consolidati della Polizia Stradale mostrano 283 furti al mese, ossia una media di nove al giorno e il fenomeno aumenta in tutte le Regioni, anche se con andamento diverso. La più pericolosa si rivela la Puglia, dove nel 2018 sono stati denunciati ben 625 furti, quasi due al giorno. Seguono Lombardia (463 furti), Campania (455), Lazio (387), Sicilia (286), Emilia Romagna (225) e Piemonte (209).
Dei 3395 veicoli industriali spariti, ne sono stati recuperati solo 1362, ossia meno della metà (40,12%), mentre nel 2017 la percentuale dei recuperi era nettamente superiore (56%). E come è facile immaginare, nella maggior parte dei casi il camion è trovato senza la merce che trasportava. I prodotti più ricercati da ladri e rapinatori sono ovviamente quelli con maggior valore aggiunto, ossia quelli tecnologici ed elettronici, farmaci, sigarette, abbigliamento e i prodotti alimentari. Lo studio di Viasat mostra che in sole tre Regioni (Liguria, Lombardia e Marche) i ritrovamenti superano la metà dei furti.
Siccome Viasat fornisce servizi di tracciamento validi anche contro furti e rapine, la società rileva che nel 2018 il tasso di penetrazione dei sistemi di gestione delle flotte in Europa era del venti percento e si prevede che alla fine del 2021 solo un camion su tre sarà tracciato telematicamente. "La telematica satellitare Viasat è un'alleata preziosa per le aziende di trasporto: le statistiche attestano l'efficacia delle migliori soluzioni tecnologiche oggi disponibili facendo registrare, rispetto ai numeri nazionali, meno furti e una percentuale sensibilmente maggiore di veicoli ritrovati", dichiara Domenico Petrone, presidente di Viasat Group.

 

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

  • Camionisti scioperano in Senegal contro il racket dei controlli

    Camionisti scioperano in Senegal contro il racket dei controlli

    Gasolio troppo caro, mancanza di aree di sosta per riposare e controlli su strada da parte della Polizia che si traducono nel pagamento di tangenti: questi sono i motivi che hanno spinto migliaia di autisti di camion senegalesi a spegnere i motori il 19 febbraio 2020.

Logistica

  • Il coronavirus si avvicina alla logistica italiana

    Il coronavirus si avvicina alla logistica italiana

    Il primo focolaio italiano del virus Covid-19 è stato rilevato nella provincia di Lodi, una delle aree più importanti per la logistica e il trasporto delle merci. Una quarantena in queste piattaforme potrebbe causare gravi disagi alla supply-chain. Serve un piano d’emergenza anche per questo settore, essenziale al rifornimento di …

Mare

  • Cma Cgm cancella alcune partenze verso l’Italia

    Cma Cgm cancella alcune partenze verso l’Italia

    La compagnia marittima francese Cma Cgm ha ridotto le partenze di portacontainer dalla Cina a causa del coronavirus e alcune di queste coinvolgono anche i porti italiani. La compagnia francese mette in guardia anche sulle criticità legate ai container refeer nel Paese asiatico.