Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Nuova denuncia dei sindacati per dumping al Gruppo Jost

La società lussemburghese di autotrasporto Jost Group è da tempo al centro dell’attenzione dei sindacati degli autisti, che l’accusano di usare in modo illecito autisti dell’Europa orientale per ridurre i costi del trasporto. Accuse che l'impresa ha sempre respinto, ma che a settembre 2020 sono tornate d’attualità per l’azione del sindacato belga CSC Transcom.

Secondo la sigla sindacale, Jost organizza ogni due domeniche un aereo che trasporta 160-180 autisti da Bucarest a Maastricht, nei Paesi Bassi. I camionisti salirebbero poi in autobus che li trasportano a Herstal de Jost, una località visino alla città belga di Liegi, dove iniziano a lavorare a bordo dei camion della società. La Csc Transcom denuncia anche le precarie condizioni di vita degli autisti nell'impianto di Herstal, dove cento persone avrebbero accesso a solo tre docce e due bagni.

Anche in questo caso, la società respinge le accuse di dumping sociale e concorrenza sleale, precisando che gli autisti viaggiano in aereo per non farli stancare. Ma il sindacato replica di avere documentazione fotografica e video di questo trasferimento di personale dalla Romania al Belgio. Inoltre, il sindacato afferma che la filiale rumena di Jost, la Skiptrans, impiegava venti autisti nel 2007, che sono diventati 842 nel 2019, ma nel suo bilancio non sarebbero iscritti altrettanti veicoli industriali.

Sulla questione è intervenuto anche il sindacato lussemburghese Lcgb, il più importante nel settore del trasporto, che si dichiara “costernato” e chiede un’indagine alle Autorità sul rispetto delle misure contro la Covid-19. Il sindacato lussemburghese a sua volta denuncia che ad aprile 2020 ventuno autisti lavoravano con orario ridotto, mentre la società di trasporto operava a pieno regime in Belgio.

Gli inquirenti belgi hanno già posto sotto inchiesta la Jost nel 2015 con l’accusa di avere attuato una frode sui contributi previdenziali degli autisti pari a 60 milioni di euro, accusa che però deve essere ancora dimostrata in Tribunale. Ora potrebbe partire una nuova indagine.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

  • Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio

    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio

    A due anni dalla sua introduzione in Italia, il servizio di trasporto espresso di pallet Astre Plus si espande anche all’estero. Il direttore Davide Napolitano spiega le caratteristiche che lo distinguono dai servizi tradizionali e i vantaggi per affiliati e clienti.

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Tirrenia vuole chiudere alcune rotte con la Sardegna

    Tirrenia vuole chiudere alcune rotte con la Sardegna

    L’amministratore delegato di Tirrenia, Massimo Mura, ha annunciato che dal 1° dicembre la compagnia eliminerà alcuni collegamenti in regime di continuità territoriale con la Sardegna a causa dell’incertezza sulla proroga della convenzione.