Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Come avviene lo sfruttamento degli autisti extracomunitari

    Una ricerca mostra che la pandemia di Covid-19 ha accentuato i fenomeni di sfruttamento nell’Unione Europea di camionisti immigrati dai Paesi extra-comunitari da parte di catene di sub-appalto nell’autotrasporto, sorte soprattutto nell’Est. Ecco come funziona il sistema.

Podcast K44

Normativa

Nasce l’algoritmo per migliorare il carico dei camion


La società di trasporto Italmondo ha collaborato con l'incubatore Supernova Hub e con l'Università Dtu di Copenaghen e l'Istituto Eth di Zurigo per sviluppare un algoritmo che ottimizza i programmi di carico dei veicoli industriali. "I programmi per pianificare il carico costituiscono uno strumento essenziale per le società operanti nel mondo della logistica, perché permettono di ottimizzare al massimo il mix delle merci trasportate, abbattendo i costi con un consistente effetto anche sull'impatto ambientale", spiega Federico Pozzi Chiesa, amministratore delegato di Italmondo e fondatore di Supernova Hub.
Egli precisa che "nonostante esistano alcuni software in parte dedicati a questo scopo, nessuno di questi ad oggi incontra pienamente le esigenze del nostro Gruppo. Nella duplice ottica di ottimizzare l'attività di trasporto e ridurre l'impatto ambientale, Italmondo è il primo spedizioniere a sviluppare un software proprietario, in collaborazione con due Istituti universitari di primaria eccellenza a livello Europeo".
Sulla base di questo algoritmo, Supernova Hub realizzerà un software che sarà usato da Italmondo per fornire in tempo reale la corretta composizione del carico e fornire agli operatori di magazzino le informazioni per disporre le merci sui veicoli industriali. "Ciò permetterà al Gruppo di ridurre gli spazi inutilizzati, comprimendo in maniera direttamente proporzionale i mezzi utilizzati a parità di volumi, riducendo sia i costi che l'impatto ambientale", spiega la società in una nota.
Questo programma "dovrà tener conto di tutte le specifiche tecniche e di workflow dell'azienda e dei suoi clienti, per esempio: ordine di priorità in base all'urgenza, rapporto peso reale/volume, peso tassabile, tipologia di carico e scarico, ordine di carico e scarico, merce sovrapponibile o non, bilanciamento del peso, ripartizione del peso sugli assi".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    Questo episodio del podcast K44 La Voce del trasporto parla di come sta cambiando la formazione erogata agli autisti per la guida economica durante l’emergenza della Covid-19. Anche in questo campo avanza la digitalizzazione.

Logistica

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …

Mare

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …