Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    L’autotrasporto apre il fronte dei pagamenti


    Dopo la Caporetto dei costi minimi, abrogati dal Decreto Stabilità approvato con fiducia dalla Camera, ora alcune associazioni dell'autotrasporto si attestano sul Piave dei pagamenti, chiedendo che siano inseriti alcuni emendamenti nel passaggio al Senato. In realtà, qualcosa era già apparso alla Commissione Bilancio della Camera, ma poi è sparito nel passaggio in Aula. Confartigianato Trasporti, in prima linea nella battaglia sui pagamenti, aveva spinto tre deputati (Marco Marchetti, Piergiorgio Carrescia e Federico Ginato) a proporre un sub-emendamento al punto 19 (quello sull'autotrasporto) che recitava: "è preclusa la deduzione degli importi corrisposti tardivamente (cioè dopo il termine di trenta giorni del pagamento fissato dalla legge) ad ogni fine fiscale".
    Secondo la stessa Confartigianato Trasporti, questo provvedimento avrebbe innescato nella Commissione Bilancio "una furiosa reazione dei lobbisti espressione della committenza commerciale, che hanno trovato sponda nei rappresentanti governativi ottenendo una sospensione dei lavori della commissione e obbligando i presentatori al ritiro del sub emendamento in questione"
    L'associazione però insiste su questo punto, citando anche il caso dei ritardati pagamenti agli autotrasportatori dell'Ilva: "Se il sub emendamento della certezza dei tempi di pagamento fosse stato introdotto, non ci troveremo innanzi alle disperate situazioni dei colleghi autotrasportatori dell'Ilva che attendano, ormai esausti, da sei mesi le loro spettanze". La battaglia si sposta, quindi, al Senato è è appoggiata anche da Assotir e Fiap, due sigle di Conftrasporto.
    Anche la Fai condivide l'obiettivo, ma sembra avere opinione diversa su come raggiungerlo. Nella nota settimanale sul sito web dell'associazione, il suo presidente Paolo Uggè ritiene che la questione dei tempi di pagamento debba essere affrontata in un testo più ampio che riguardi anche altre questioni, senza modificare il testo del Decreto Stabilità giunto in Senato. Uggè spiega così la sua posizione: "Gli emendamenti stimolano emulazione nel mondo parlamentare e sono come le ciliegie (una tira l'altra). Il rischio che si corre è quello di veder modificato il testo in modo contrario, rispetto all'auspicato e quindi non certo vantaggioso per il settore. Ora ognuno che intende attivarsi per presentare ancora modifiche e ben sappia che si rischia di rompere gli equilibri, come quelli costruiti a Fiuggi tra le federazioni dell'autotrasporto, solo una esclusa, ma soprattutto di ottenere il risultato opposto a quello che si intende raggiungere".
    La questione si risolverà comunque in pochi giorni, ossia il tempo richiesto per completare il percorso al Senato del Decreto Stabilità, che ora è all'esame della Commissione Bilancio. E proprio questa sarà le sede per approvare eventuali emendamenti, perché è probabile che in Aula il testo venga presentato con la fiducia, come è avvenuto alla Camera, quindi senza possibilità di ulteriori modifiche.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Il gruppo armatoriale napoletano Grimaldi potenzia la sua presenza in Spagna tramite l’acquisto dalla Naviera Armas Trasmediterránea di cinque traghetti e due terminal portuali a Barcellona e Valencia.

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

K44 podcast: come cambia l’offerta di lavoro nella logistica

LOGISTICA

Venezia vuole produrre idrogeno verde per il trasporto

LOGISTICA

Alibaba.com con Nola Business Park nel commercio elettronico

LOGISTICA

Allarme anche per la carenza di materie plastiche

LOGISTICA

Amazon aprirà tre logistiche in Veneto
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile
previous arrow
next arrow
Slider