Array ( [0] => 11 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Budapest si propone come hub aereo per la Cina


L'Ungheria intende porsi come hub europeo della Belt and Road anche per il trasporto delle merci, come emerge da un incontro che si è svolto a maggio 2019 nell'aeroporto di Budapest, cui ha partecipato il ministro degli Affari Esteri e del Commercio ungherese e una delegazione della società cinese Henan Civil Aviation Development Investment, guidata da Yu Hongqiu, vice-segretario del Partito Comunista Cinese della Provincia di Henan, che è la quinta più grande della Cina. L'incontro è avvenuto il mese successivo all'atterraggio del primo volo cargo diretto tra la capitale ungherese e l'aeroporto di Zhengzhou, operato dalla società lussemburghese Cargolux. Questo volo ha inaugurato un collegamento bisettimanale tra le due città svolto con un B747F. Al termine della riunione, le parti hanno firmato un accordo per lo sviluppo del trasporto aereo delle merci, nell'ambito dell'iniziativa Belt and Road.
Le imprese cinesi hanno finora investito in Ungheria quattro miliardi e mezzo di dollari. "L'aeroporto di Budapest è ideale per il trasporto aereo di merci tra l'Europa e l'Asia, lungo la Via della Seta", ha dichiarato Jost Lammers, amministratore delegato dell'aeroporto di Budapest. "L'accordo di cooperazione firmato con l'HNCA è il prossimo grande passo per intensificare la cooperazione con i nostri partner cinesi e rendere l'aeroporto di Budapest il principale hub cargo in Europa centro-orientale".
Entro la fine dell'anno sarà operativa la nuova cargocity dell'aeroporto di Budapest, per cui la società aeroportuale ha investito 46 milioni di euro. Sarà formata da un edificio di 21.600 metri quadrati per magazzini e uffici, una struttura di 11.200 metri quadrati per la logistica retro-aeroportuale e un piazzale di 32mila metri quadrati, su cui potranno manovrare contemporaneamente due aerei della dimensione del B747-8F.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Assarmatori chiede aiuti per le autostrade del mare

    Assarmatori chiede aiuti per le autostrade del mare

    L’associazione degli armatori Assarmatori rivolge al Parlamento la richiesta di aiuti urgenti per le compagnie che gestiscono il combinato strada-mare, le rotte per le isole maggiori e quelle del cabotaggio.