TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Nuova generazione di cronotachigrafi VDO

E-mail Stampa PDF

Il costruttore tedesco presenta il nuovo cronotachigrafo digitale DTCO 2.2, che registra anche i dati FMS del camion e ne legge la posizione tramite GPS. Si può impostare anche tramite smartphone.


VDO cronotachigrafo DTCO 2.2Questo è il primo cronotachigrafo di VDO che viene rinnovato senza alcun obbligo di Legge. Infatti, mancano ancora alcuni anni per l'applicazione del Regolamento comunitario che apporta importanti modifiche tecniche agli strumenti che registrano i tempi di guida e di riposo degli autisti, ma il costruttore tedesco ha deciso di aggiornare la gamma DTCO 2 con una versione che mostra diverse innovazioni.
Una delle più importanti, chiamata VDO Counter, semplifica il lavoro dell'autista, perché il cronotachigrafo lo informa costantemente sulle ore di guida e di riposo svolte, ma anche sui tempi di sosta trascorsi nei traghetti e nei treni. Inoltre, l'apparecchio visualizza quanto tempo di guida resta prima del riposo obbligatorio.
Un'altra interessante innovazione è la possibilità di gestire alcune funzioni del cronotachigrafo tramite una app per smartphone (Apple e Android) sviluppata dalla stessa VDO e fornita gratuitamente. Così, tutti i periodi di riposo possono essere preconfigurati e giustificati direttamente da smartphone tramite App, senza dover più utilizzare il tasto a quattro direzioni presente sul tachigrafo. Anche la procedura di inserimento del Paese di provenienza, di destinazione e di stampa è stata notevolmente semplificata e velocizzata.
Altre novità riguardano il design, più snello e moderno, e il sistema per scaricare i dati, più veloce, che permette di ridurre il tempo di trasferimento del trenta percento. La versione destinata al mercato del ricambio registra le posizioni del veicolo tramite Gps e memorizza i dati provenienti dal veicolo, come il consumo di carburante, il peso totale del veicolo e i dati diagnostici. Tali informazioni possono essere analizzate con il software di gestione TIS-Web, aiutando i gestori delle flotte ad ottimizzare i processi, rendendoli più efficienti e pianificare al meglio i percorsi, riducendo il consumo di carburante.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 18018

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed