Array ( [0] => 32 )

Primo piano

  • Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Le rilevazioni della Iata sul trasporto aereo delle merci del 2019 mostrano che è stato il peggiore anno dal 2009, quando scoppiò la crisi macroeconomica da cui il settore è emerso lentamente. Un’eventuale ripresa quest’anno potrebbe essere ostacolata dall’epidemia di coronavirus.

Podcast K44

Normativa

Ministero chiarisce su microinterruzioni al cronotachigrafo

La circolare numero 300/A/4780/20/111/20/03 diffusa il 7 luglio 2020 dalla Direzione Centrale per la Polizia Stradale del ministero dell’Interno chiarisce alcuni aspetti che riguardano le cosiddette micro-interruzioni del cronotachigrafo digitale. Queste interruzioni minime della guida non si possono considerare veri periodi di riposo dalla guida perché essi devono avere una durata di almeno 45 minuti dopo quattro ore e mezza di guida (oppure dividersi in due periodi di 15 e 30 minuti). Non possono neppure rientrare nei periodi di riposo giornaliero o settimanale, anche perché la Commissione Europea nel 2011 ha raccomandato agli Stati membri di non permettere la somma dei periodi di guida precedenti e successivi a un riposo irregolare, quando la durata di quest’ultimo sia comunque stata di almeno sette ore.

L’uso durante le micro-interruzioni dei simboli “altre attività” e “tempi di disponibilità” deve essere valutato nelle reali situazioni, perché la normativa afferma che tali funzioni indicano che l’autista pur non guidando sia a disposizione del datore di lavoro. Se il conducente dispone liberamente del suo tempo libero durante le micro-interruzioni, esse non si possono considerare come tempi di disponibilità e quindi non si possono usare tali simboli. La circolare spiega che nel caso di tempo liberamente disponile dall’autista, se egli inserisce il simbolo lettino durante le micro-interruzioni non dovrà essere sanzionato però non si può considerare tale tempo nel computo dell’orario di lavoro.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

  • Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Dopo l’annuncio di un nuovo piano mirato a riconvertire aree portuali e retroportuali a depositi doganali per container e merci, il Gruppo Enel ha rivelato alcuni dettagli su quali saranno in concreto le idee e le ambizioni di Enel Logistics in questa nuova area di business.

Mare