Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Sindacati revocano sciopero al porto di Civitavecchia


Filt Cgil, Fit Cisl, Ugl, Uiltrasporti e Usb hanno annunciato la revoca dello sciopero dei lavoratori del porto di Civitavecchia, che avevano indetto per mercoledì 6 e giovedì 7 novembre. La decisione è stata presa dopo la soluzione del nodo della movimentazione dei container scaricati nel porto e diretti all'interporto. Dopo la decisione del presidente dell'Autorità portuale di permettere tale movimentazione alla società terminalista Cftt nelle banchine 24 e 25 sud, i sindacati hanno dichiarato di averla accolta favorevolmente e considerala "un piccolo passo importante rispetto alla preoccupante situazione delle merci nel porto di Civitavecchia, seppur con tutti i distinguo posti dall'Autorità". Le sigle mantengono comunque alta l'attenzione sul porto perché bisogna ancora risolvere diversi problemi che ostacolano lo sviluppo dei traffici merci.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Crolla il fatturato di Waberer’s nel 2° trimestre 2020

    Crolla il fatturato di Waberer’s nel 2° trimestre 2020

    Il colosso ungherese dell’autotrasporto Waberer’s ha perso nel secondo semestre dell’anno il 33,1% dei ricavi, a causa della pandemia di Covid-19 e della riduzione della flotta attuata per contenere i costi. Da luglio nuova modalità di utilizzo dei camion, il cui numero sarà ulteriormente ridotto.

Logistica

  • Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Dopo l’annuncio di un nuovo piano mirato a riconvertire aree portuali e retroportuali a depositi doganali per container e merci, il Gruppo Enel ha rivelato alcuni dettagli su quali saranno in concreto le idee e le ambizioni di Enel Logistics in questa nuova area di business.

Mare